Emergenza, Mallegni: “Lo sport non è in salute a Pietrasanta”

0

PIETRASANTA – Lo sport non è in salute a Pietrasanta. Infiltrazioni e parquet obsoleto alla frequentatissima palestra Tommasi nel quartiere Africa dove sono almeno 300, tra ragazzi e ragazze, i fruitori abituali. Ma anche problemi di sicurezza alla palestra Stagio Stagi e alla palestra Pascoli dove diverse decine di associazioni sportive insieme ai loro atleti e alle loro famiglie e sostenitori. Condizioni che rendono le palestre molto spesso non idonee ad ospitare eventi agonistici costringendo in molti casi le società ad emigrare per le competizioni con annessi disagi. Partito il censimento degli spazi sportividella lista “Pietrasanta prima di tutto” che in questi giorni sta incontrando con i suoi sostenitori e candidati i rappresentanti delle associazioni sportive e ricreative non solo per raccogliere le problematiche ed i malumori che stanno vivendo da tempo a causa della scarsa manutenzione ed interesse delle strutture, ma anche idee, proposte e progetti che possono essere funzionali ad una visione complessiva ed esaustiva dello status dello sport in terra di Pietrasanta. Sport inteso non solo come attività fisica ma come strumento di aggregazione, crescita ed integrazione. “La messa in sicurezza della palestra Tommasi sarà una delle priorità dei primi 90 giorni di mandato; abbiamo già un piano per recuperare le risorse necessarie per gli interventi urgenti e consegnarla così alle società sportive prima dell’inizio del prossimo campionato. – spiega Andrea Cosci che insieme a Simone Tartarini, Giacomo Vannucci ed il candidato sindaco Massimo Mallegni ha incontrato i rappresentanti delle società sportive che usufruiscono della palestra Tommasi all’Africa – successivamente ci occuperemo di attuare un piano di manutenzione partendo dalle situazioni dove la sicurezza è a rischio perché questa è l’altra questione da affrontare. Per la Stagio Stagi ci vedremo con la Provincia perché è il soggetto in parte gestore”.

 

Sono centinaia gli atleti, di tutte le età, appassionati e “part-time” dello sport che utilizzano gli impianti cittadini all’interno di scuole e strutture. “L’obiettivo – spiega ancora Cosci – è realizzare strutture sportive comprensoriali in sinergia con i comuni limitrofi perché siamo convinti che sia l’unica strada da percorrere per garantire servizi adeguati e strutture idonee a chi pratica sport in Versilia. C’è un accordo con il vicino Comune di Forte dei Marmi per la nuova struttura polisportiva da realizzare a fianco del campo di atletica: è una strada chepercorreremo. Ma non sarà l’unica”.

Pietrasanta prima di tutto invita le società sportive ed associazioni a prendere contatto con il comitato elettorale o contattare i candidati della lista per incontri e visite nellestrutture.

 

No comments

*