Franco Giorgetti: “Non sono in corsa per una poltrona, ma per realizzare le aspettative dei cittadini”

1

VIAREGGIO – Bella cornice di pubblico alla presentazione della lista Insieme per la nostra Città che vede candidato sindaco il professor Franco Giorgetti.
Lo stesso Giorgetti, con uno stile comunicativo diretto ed efficace ha presentato i punti salienti del programma elettorale e le prerogative che lo hanno spinto a scendere nell’agone delle elezioni amministrative:
“ Non sono in corsa per una poltrona” ha esordito Giorgetti, “ma per realizzare le aspettative dei cittadini.
In particolare ci sentiamo accanto alle categorie più deboli e a coloro che quando si svegliano la mattina sperano di non vedersi recapitare una cartella di Equitalia”.
I punti del programma di Insieme per la nostra Città sono vincolati al rilancio di Viareggio, che deve essere l’espressione di una rigida politica di risanamento del Bilancio Comunale, debellando così gli sprechi di denaro ed evitando tutti quegli aggravi di imposte che hanno fiaccato la resistenza dei suoi cittadini.
Le linee guida prevedono un necessario rilancio dell’industria turistica, con un’effettiva rivalutazione non solo del suo patrimonio naturale, ma anche del suo valore aggiunto; quel comparto artistico-culturale (edifici storici, musei, personaggi famosi, Festival Pucciniano, Carnevale e sua Cittadella) che può contribuire a edificare una presenza turistica spalmabile su tutto l’arco dei 12 mesi.
Idee mirate e praticabili quali la riorganizzazione dell’ufficio di promozione turistica, l’attenzione da dedicare al Turismo Congressuale, il miglioramento del decoro urbano fanno da corollario ad un progetto di riqualificazione davvero accattivante.
Grande attenzione anche al sociale. “Siamo consapevoli della complessità della materia” afferma Giorgetti, “pertanto rileviamo la necessità di una collaborazione quotidiana e continua fra l’Amministrazione pubblica e le Associazioni di Volontariato, per consentire lo sviluppo e la realizzazione di opere necessarie per il conseguimento di una migliore gestione delle necessità legate al mondo dei diversamente abili, degli anziani , dei meno abbienti, dei disagiati e dei giovani. Ci assumiamo l’impegno di approfondire seriamente l’analisi dei reali bisogni delle famiglie e su questi costruire programmi partecipati e condivisi”.
Non esenti dal programma elettorale anche idee risolutive sull’asse di penetrazione, che prevederanno la realizzazione di parcheggi e fondi commerciali per deposito merci nell’area ex Fervet tutti tesi a liberare il traffico cittadino dai camion attraverso la loro sostituzione con mezzi elettrici gestiti da privati.
Un parallelo contributo anche al fattore ambientale considerata la riduzione delle polveri sottili e il conseguente miglioramento dell’aria.
Per quanto riguarda il terzo lotto occorre provvedere alla sua realizzazione per evitare tutte quelle situazioni di disagio che subiscono i residenti della darsena. Per completare il comparto ambientale, efficaci idee anche sulla raccolta differenziata, oggetto di educazione civica del cittadino per renderlo più consapevole e partecipe alla differenziazione dei rifiuti.
L’immediata conseguenza di questa politica ambientale e di questa maturità civica della popolazione si misurerebbe in una sensibile riduzione di costi alla quale corrisponderebbe una conseguente diminuzione della TARI.
Giorgetti esprime inoltre la volontà di attivare la stesura di un nuovo regolamento urbanistico e di riqualificazione di alcune aree come l’ex Caserma dei carabinieri di Via Foscolo, le pinete di levante e di ponente e molte altre zone che attendono una nuova ridefinizione.
Importante anche l’acquisizione di Villa Argentina dalla Provincia, luogo di eccellenza per la diffusione di manifestazioni di alto spessore culturale.
Non sfugge al programma elettorale di Insieme per la nostra città il problema relativo alla sicurezza.
Afferma Giorgetti: “C’è bisogno di una riorganizzazione del corpo dei vigili urbani, perché è ora che tornino a vigilare sulle strade ed escano dagli uffici. Ricreare i presidi della polizia municipale nelle sedi delle circoscrizioni (Marco Polo, Migliarina-Terminetto e Campo d’Aviazione), aumentare l’illuminazione di strade e piazze, smantellare il campo rom di Torre del Lago.
Migliorare il coordinamento tra le forze dell’ordine per aumentare la presenza di agenti soprattutto nel periodo estivo, monitorando così i punti critici (Passeggiata, mercato di piazza Cavour, le pinete, le marine, le spiagge e la stazione).
Infine trova spazio nel programma elettorale anche uno sguardo sensibile al mondo degli animali, con la realizzazione di una nuova casa di ospitalità comunale ( programmata da altre amministrazioni ma mai realizzata) e di un impianto di cremazione per i nostri amici animali.
Giorgetti promette un Governo della Città formato da cittadini responsabili e rispettabili con esperienza nei vari settori, in grado di puntare al benessere della collettività e alla creazione di nuovi posti di lavoro.
“La prima cosa che farò se eletto Sindaco”, termina Giorgetti, “sarà quella di rinunciare al compenso, visto che ho già un reddito.  Con questo atto voglio sottolineare che è l’ ora di cominciare a dare e non di continuare a prendere, se amiamo Viareggio.  Una parte del compenso sarà destinato alle famiglie e alle persone che ne hanno veramente bisogno ed una parte alla realizzazione di tutte quelle piccole azioni che hanno un grande impatto visivo sull’immagine della città.  Sono certo che in questo modo riuscirò ad attrarre capitali necessari a compiere azioni di più ampio respiro”.

1 comment

  1. Edwige 19 aprile, 2015 at 18:57 Rispondi

    Mi auguro solo che questi propositi vengano attuati, tanti sindaci ci han promesso la luna e non ci han dato manco i pianeti orbitanti, sono dei progetti interessanti spero attuabili a breve con la solidarietà di tutti!

Post a new comment

*