Giulio Zanni al “terzo grado” di Tgregione.it: ” Nessun laccio con i poteri forti”

0

VIAREGGIO -( di Letizia Tassinari ) –  Giulio Zanni, 61 anni il prossimo maggio, segno zodiacale Gemelli, pisano di origini ma viareggino di adozione da ormai 39 anni, di cui 5 passati a Torre del Lago, arrivato in città nel lontano 1976, è il candidato sindaco per il Movimento Cinque Stelle. La moglie, Anna, è viareggina Doc, figlia di un noto chirurgo dell’allora ospedale Tabarracci, e lo stesso i due figli, Lorenzo e Margherita.

Zanni Tassinari Oggi Tgregione.it lo ha incontrato in piazza Mazzini, lato mare, invitandolo al bar Carmencita per porgli qualche domanda davanti a una tazzina di caffè.

Cosa ti ha spinto a candidarti? “Sono diversi anni che seguo i “grillini” e in questo ultimo periodo mi sono avvicinato al “campo” locale perchè volevo dare una mano per la mia città, visto che Viareggio mi ha dato tanto”.

Politico, ma prima di tutto commerciante e amante dello sport… “Per 35 anni ho gestito negozi di dischi, tra cui il Number One in Passeggiata, oltre che aver aperto altri punti vendita a Lucca, Forte dei Marmi e Massa. La passione per lo sport si è tradotta poi nella professione di procuratore di calciatori, portata avanti da oltre 15 anni”

Tra i punti principali del programma elettorale? “Coinvolgere i cittadini, sia in modo diretto che indiretto. Chi vuole ò purendersi utile per fare in prima persona qualcosa per la città. Il nostro credo la democrazia diretta. E ne fa prova l’appello a tutti di inviarci i curricula per entrare nella squadra che andrà a comporre la futura giunta. A tutti, soprattutto agli scontenti, chiediamo di tornare a votare, solo cosi possiamo cambiare il sistema che fino ad oggi ha dominato la scena politica sia nazionale che locale. La nostra priorità è cambiare il verso alla macchina comunale, non si può continaure con i numeri degli ultimi anni. Il Comune non prende 1 euro dai parcheggi, almeno sulla prima auto questa “tassa”dovrebbe esssere azzerata, visto che i cittadini sono già “oppressi” dalle imposte comunali al massimo. Secondo il Movimento Cinque Stelle i sacrifici dovrebbero farli le lobbies, i soggetti potenti che negli anni hanno fatto il bello e cattivo tempo a discapito degli elettori. La sicurezza e la legalità sono da legarsi alle regole, dimenticate, e sono un punto fondamentale”.

Perchè i viareggini dovrebbero votarti? “Il Movimento Cinque Stelle non chiede voti in cambio di qualcosa, ma solo per il bene di Viareggio, devastata sia dalla destra che dalla sinistra, e noi cittadini vorremmo e dovremmo cambiare questo stato di cose, soprattutto andando a migliorare le entrate, e le uscite, del Comune che sono state disastrose”.

Le promesse pre- elettorali sono note… “Noi pensiamo di essere diversi dagli altri, perchè i nostri punti cardine sono coerenza, onestà e il fatto di non avere “lacci” con nessuno, siamo indipendenti dai poteri forti e rispondiamo solo ai cittadini, quello che dovrebbero fare tutti”.

Se eletto, la prima cosa a cui metterai mano da Sindaco? “Recedere dal contratto Mover. La seconda ristabilire il capitolato delle concessioni comunali, come era in origine, e cioè quello che garantiva i cittadini, come riportato nell’articolo 2: le concessioni non hanno per fine il personale vantaggio dei titolari. Se entriamo in Comune smaschereremo gli interessi di lobbies che per decenni hanno favorito i pochi eletti a discapito della collettività”.

Ad aprile, nel pieno della campagna elettorale, è previsto l’arrivo a Viareggio, per supportare la candidatura di Giulio Zanni, di Alessandro Di Battista mentre per lunedì 30 marzo è in programma un incontro con Nunzia Catalfo su NASPI, reddito di cittadinanza e microcredito: dal 1° maggio entrerà in vigore NASPI, la nuova indennità di disoccupazione voluta da Renzi, che penalizzerà, in modo particolare, gli operatori stagionali e  molti lavoratori locali vedranno dimezzata la loro indennità di disoccupazione. Per discutere di questo delicato argomento, che in Versilia interessa migliaia di persone, e per saperne di più sulla proposta 5 Stelle del Reddito di Cittadinanza e sul Microcredito per le Imprese, saranno presenti all’incontro: Giacomo Giannarelli, candidato portavoce presidente alla Regione Toscana e Giulio Zanni candidato portavoce al Comune di Viareggio. L’appuntamento, a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, è lunedì 30 marzo alle ore 15,30 presso la sala di rappresentanza del Comune di Viareggio in piazza Nieri e Paolini: “Nessuno rimarrà indietro”.

( foto di Iacopo Giannini )

No comments

*