Lecciona senza bagnini, Antonini: “Rischio per tutti di affogare”

0

VIAREGGIO – “Purtroppo in una città come Viareggio sussiste il rischio di una grave emergenza in materia di sicurezza balneare; infatti a causa della mancanza di fondi e della scarsa cultura della sicurezza, alla spiaggia della Lecciona, con la stagione estiva alle porte, si rischia di non veder garantito il minimo servizio di sicurezza ai numerosi turisti e viareggini che affolleranno tra pochi giorni quel tratto di spiaggia libera tra Viareggio e Torre del Lago; 2.850 mt di marina, tra le più belle d’Italia, senza un bagnino ed in piena estate! Che immagine diamo della nostra città e che danno facciamo al turismo della città stessa, in particolare ai campeggi presenti sul Viale dei Tigli dove numerosi stranieri e giovani sono assidui frequentatori e rischiano di affogare!”.

La nota stampa che pubblichiamo integralmente è a firma del candidato sindaco Filippo Antonini:

“Inizialmente il bando copriva il periodo dell’ordinanza della capitaneria di porto, 15 giugno-15 settembre, ma dal 2008 in poi il bando non ha più coperto questo periodo, arrivando -anche- ad essere solo di un mese e 20 gg di sorveglianza, dove si sono potute contare vittime del mare per annegamento, come il clamoroso caso del 16enne deceduto nel 2011 in quanto il comune non aveva ancora indetto il bando a fine luglio dell’anno stesso e provvedette a farlo in fretta e furia .

Il vero problema è che da quando fu istituito il bando per la prima volta nel 2006 ad oggi la spiaggia ha moltiplicato esponenzialmente i frequentatori ed è impensabile oggi non garantire una tutela ai bagnanti. Il servizio minimo, è bene ricordare, comprende sei bagnini dislocati in tre postazioni, in una zona particolarmente pericolosa e difficilmente raggiungibile dai normali mezzi.

Il candidato a Sindaco Filippo Antonini esprime -pertanto- la propria solidarietà ai bagnini della Lecciona che in questi anni, nonostante le difficoltà lavorative ed economiche (bandi al ribasso, mancati pagamenti, mancanza di mezzi…) hanno garantito il servizio di sorveglianza effettuando ben 13 salvataggi importanti nella passata stagione e domani -pertanto- sarà presente alla Lecciona dove gli assistenti balneari svolgeranno uno sciopero alla rovescia, nella migliore tradizione dei lavoratori italiani da Danilo Dolci in poi, garantendo volontariamente il servizio di sicurezza”.

No comments

*