Manuela Granaiola: “Nessuno potrà fare miracoli ma occorre una strada nuova”

0

VIAREGGIO – “Domenica la città si trova di fronte ad una scelta fondamentale per il suo futuro: il ballottaggio per la scelta del sindaco. Il mio invito è a riflettere, a fermarsi un momento per ripensare e ripercorrere la storia amministrativa (e non solo) degli ultimi anni di questa città; le sue difficoltà, cresciute giorno dopo giorno, gli errori che – trasversalmente – si sono cumulati negli anni e soprattutto le occasioni mancate. Allora, e prima di tutto, io credo che emergerà chiara la necessità di rompere una catena che ha tenuto bloccata la città soffocandone tutte le sue potenzialità che pure ci sono e sono tante”. Le parole sono quelle della senatrice Manuela Granaiola. “Vista la situazione – aggiunge la parlamentare –  nessuno potrà fare miracoli; ma quello che occorre sicuramente è imboccare una via nuova e diversa: ricostruire un diverso gruppo dirigente della città (sociale, culturale ed economico) che, con una concreta visione d’insieme, possa guidare Viareggio oltre la drammatica crisi che la colpisce. Per far questo occorrono: comprovata esperienza, passione civile, autorevolezza, autonomia di giudizio, competenza, determinazione, ma soprattutto la capacità di ricostruire una comunità dalle sue fondamenta; ben altro che le sterili polemiche campanilistiche finalizzate solo a non cambiare nulla! Queste in sintesi le considerazioni che mi hanno spinto a sostenere con convinzione la candidatura di Del Ghingaro. Una candidatura dirompente contro la quale si è trovato unito (sotto diversi colori e bandiere) tutto quell’antico e trasversale conservatorismo che è stato il primo responsabile del declino di Viareggio e che ora teme fortemente di essere messo a riposo; un motivo in più, oltre ogni dubbio, per sostenere Del Ghingaro”.

No comments

*