Niente maglietta con Carlo Giuliani, al Palasport a torso nudo: la solidarietà di Repubblica Viareggina

0

VIAREGGIO – “Chi ha visto il Burlamacco Pirata alzarsi e muoversi dietro lo striscione all’arrembaggio in uno sfondo di cartoncini bianco neri si è sicuramente emozionato per una delle più belle coreografie realizzate negli ultimi tempi. Dietro questi momenti spettacolari ci sono giorni di impegno e passione. Purtroppo questa coreografia si è potuta concretizzare solo nel secondo tempo a causa di un ingresso ritardato. Infatti, ieri sera al palasport prima dell’inizio della semifinale, valevole per lo scudetto di Hockey su pista, tra il CGC Viareggio e il Breganze è stata presa dalle forze dell’ordine una decisione molto discutibile. E’ stato impedito ad alcuni ragazzi e ragazze di entrare con la maglietta raffigurante l’effige di Carlo Giuliani. Si tratta di una decisione che giudichiamo antidemocratica e discriminante”. La nota stampa che pubblichiamo integralmente è a firma di Repubblica Viareggina, che appoggia il candidato sindaco Filippo Antonini: ” In un paese democratico ognuno dovrebbe avere il diritto di portare simboli o immagini purché non offendano nessuno. E come può offendere un ragazzo morto? A chi fa paura ancora il ricordo di Carlo Giuliani dopo 14 anni? Urtava forse alla presenza di alcuni candidati a sindaco che non si sono mai interessati a questo sport fino ad oggi e che sono venuti solo a fare una passerella elettorale? Molti assidui frequentatori del palazzetto portano da anni questa maglietta perché fino ad ieri veniva permesso e ieri improvvisamente no? Il Gruppo Autonomo ha deciso, in solidarietà con le ragazze e i ragazzi a cui veniva intimato di togliersi quella maglietta, di entrare tutti a torso nudo inneggiando a Carlo Giuliani. Solidarietà a questa forma di protesta è stata espressa da Filippo Antonini, candidato a sindaco per Repubblica viareggina e SEL e fedele abbonato del CGC, immediatamente informato da Andrea Rossi e Fabio Gaspari del Gruppo Autonomo nonché candidati al consiglio comunale per Repubblica Viareggina. Purtroppo troppo spesso attorno ai tifosi, agli ultras in particolar modo e ai giovani più in generale, ci sono atteggiamenti di criminalizzazione. Ci auguriamo che simili decisioni arbitrarie, che negano un diritto democratico sul cosa indossare e che rischiano di mettere anche in pericolo l’ordine pubblico, non si ripetano più”.

Quanto alla partita il CGC Viareggio non tradisce le attese e chiude in sole due gare la semifinale scudetto conto il Faizanè Lanaro Breganze. In un PalaBarsacchi gremito da 1.200 spettatori, la squadra di Alessandro Bertolucci si impone per 2-0 grazie alle reti nella ripresa di Samuele Muglia e Nicola Palagi e va a comporre la più inattesa delle finali scudetto: il derby Alimac Forte dei Marmi – CGC Viareggio.
Gara 2 di semifinale tra CGC Viareggio e Faizanè Lanaro Breganze è stata prima di tutto una bellissima partita, ricca di grandi giocate da entrambe le parti, ricchissima di grandi parate, a conti fatti decisive nell’equilibrio della gara. Il Breganze esce di scena con un paradosso: i rossoneri giocano una grandissima partita, costruendo azioni di ogni tipo e mettendo spesso in difficoltà la difesa bianconera. Soprattutto nel primo tempo i vicentini si fanno preferire rispetto a un CGC Viareggio più teso e impreciso, forse titubante di fronte all’importanza del risultato.
Una delle chiavi che spiegano la partita è scritta nel risultato. Quello “zero” nella casella dei gol del Breganze è frutto, ancora una volta, di un Leonardo Barozzi che, nel giorno del suo 28esimo compleanno, si fa il regalo più bello: un percorso netto che vale la finale scudetto dopo due anni.
Non che Gnata faccia di meno, perché il CGC Viareggio gioca davvero da grande squadra: sul gol con cui Muglia apre le marcature e cambia passo alla partita, l’estremo rossonero non ha colpe: la conclusione del giovane attaccante viareggino va al sette, imprendibile. Il gol scatena il Breganze che ci prova in ogni modo. Colpisce un palo con De Oro e un altro, clamoroso, con Mattia Cocco. Ma Barozzi è insuperabile anche questa sera, fino alla fine. Gnata tiene in piedi i suoi con alcune grandissime parate sulle occasioni che il CGC Viareggio strappa a un Breganze sbilanciato a cercare il recuper. Fino al contropiede di capitan Palagi che nei secondi finali, mentre il pubblico già pregustava un lungo countdown, chiude definitivamente i giochi.
Adesso tutti a riposo fino a martedì, poi le porte del PalaBarsacchi si riapriranno (ci auguriamo fermamente per tutti i tifosi, del CGC e del Forte dei Marmi) per la prima gara di finale. Un derby inedito tutto da gustare.

IL TABELLINO
CGC VIAREGGIO – FAIZANE LANARO BREGANZE 2-0 (pt: 0- 0)
MARCATORI ST: 9:44 S.Muglia (A), 24:19 N.Palagi (A).
CGC VIAREGGIO: S.Muglia, N.Palagi, E.Cinquini, R.D’Anna, F.Montigel, M.Bertolucci, A.Deinite, A.Bertolucci, L.Barozzi, L.Paoli. All. A.Bertolucci.
FAIZANE LANARO BREGANZE: G.Cocco, M.Cocco, S.Silva, S.Dal Santo, Cacau, Fil.Compagno, G.De Oro, J.Adroher, R.Gnata, B.Sgaria. All. G.Cabestany.
ARBITRI: Eccelsi A. – Fronte F.

RISULTATI DELLE SEMIFINALI
Alimac Forte dei Marmi – Hockey Trissino 2-0
gara 1 – a Breganze, martedì 28 aprile – Trissino vs Forte dei Marmi 2-6
gara 2 – a Forte dei Marmi, lunedì 4 maggio – Forte dei Marmi vs Trissino 8-5

CGC Viareggio – Faizanè Lanaro Breganze 2-0
gara 1 – a Breganze, martedì 5 maggio – Breganze vs CGC Viareggio 1-2 (al golden gol)
gara 2 – a Viareggio, giovedì 7 maggio – CGC Viareggio vs Breganze 2-0

IL PROGRAMMA DELLA FINALE SCUDETTO
gara 1 a Viareggio martedì 12 maggio: CGC Viareggio – Alimac Forte dei Marmi
gara 2 a Forte dei Marmi sabato 16 maggio: Alimac Forte dei Marmi vs CGC Viareggio
gara 3 a Forte dei Marmi martedì 19 maggio: Alimac Forte dei Marmi vs CGC Viareggio
eventuale gare 4 a Viareggio giovedì 21 maggio: CGC Viareggio – Alimac Forte dei Marmi
eventuale gara 5 a Forte dei Marmi sabato 23 maggio: Alimac Forte dei Marmi vs CGC Viareggio

No comments

*