Occupazioni abusive: “I residenti dormono con un occhio aperto”

0

PIETRASANTA – Ex Hotel Tirreno e Candia di Focette occupati dagli extracomunitari. E’ emergenza sicurezza nella zona di Focette dopo che nuovi gruppi di extracomunitari hannonuovamente preso possesso dell’ex Hotel Candia, sul lungomare, e si sono impossessati da alcuni mesi anche dell’ex Hotel Tirreno nel cuore della frequentatissima frazione marinella. I due locali sono utilizzati come dormitorio e come “rifugio”. La denuncia arriva da Giulio Battaglini, giovane candidato consigliere alle prossime elezione comunali tra le fila di “Pietrasanta prima di tutto” che sostiene Massimo Mallegni che in queste settimane ha raccolto numerose segnalazioni da parte dei residenti e dei turisti che abitano nella frazione. “Chiediamo l’intervento energico dell’amministrazione comunale di Pietrasanta e delle forze dell’ordine per un’ispezione immediata nei locali dell’ex Hotel Tirreno e del Candia da cui entrano ed escono furtivamente ogni giorno decine di extracomunitari”.

La presenza sempre più numerosa di gruppi di extracomunitari nella Marina, e non solo, potrebbe avere anche connessioni con l’escalation di furti che da mesi ormai popolano le cronache cittadine. “Con quale sostegno vivono queste persone? Lavorano? Hanno regolare passaporto? Sono in regola? Noi lo vogliamo sapere anche perché vivono in mezzo a noi edevono sottostare alle nostre regole. Voglio anche ricordare all’amministrazione, che pare si sia dimenticata di Focette negli ultimi anni, che la stagione è ormai iniziata e la zona di Focette è storicamente un punto strategico dell’immagine della nostra città. Non è possibile andare avanti così: esiste un evidente problema di sicurezza su cui porre molta attenzione. Vogliamo davvero che questa estate siano visitate, una dopo l’altra, tutte le case e le ville di Focette e dintorni?”. Ma la presenza degli extracomunitari è coincisa anche con la nascita di un punto di spaccio nella zona Benelli, alconfine con il vicino comune di Camaiore di cui sono a conoscenza tutti e con una incredibile serie di furti di biciclette in tutta la zona.

Secondo Battaglini l’unica soluzione è “murare porte e finestre fino al secondo piano e togliere gli infissi per evitare che una volta sfrattati possano ritornare ad occuparlo. La priorità è ora sgombrare i locali e riportare un po’ di normalità nella frazione visto che ai residenti tocca ormai dormire con un occhio aperto”.

Per segnalazioni è possibile rivolgersi al comitato elettorale presso la sede in Via Oberdan (ex negozio Pellegrini), scrivere alla mail comitato@mallegnisindaco.it.

No comments

*