“Più sensibili all’associazionismo locale”

0

VIAREGGIO – Il Movimento 5 Stelle vede in maniera favorevole l’appello lanciato dall’associazione Motogruppo Tartarughe Lente, sollecitando il mondo politico ad una maggiore sensibilità verso le preziose realtà dell’associazionismo locale.

“Lo Statuto del Comune di Viareggio, carta fondamentale per l’amministrazione della città, pone un giusto riconoscimento alle libere associazioni – affermano i grillini – riconoscendo loro una notevole importanza per l’altissimo valore culturale e sociale che rappresentano. Infatti nell’articolo 25 di questo testo si legge: “…Il comune valorizza il contributo delle libere forme di associazione garantendone l’azione per la tutela dei diritti, rimuovendo gli ostacoli, garantendo la reciproca informazione, ed il collegamento con gli organi comunali, convocando periodiche consultazioni pubbliche, mettendo a disposizione spazi, strutture e mezzi.”. L’amministrazione non può lasciare sole queste importanti realtà locali, pur in regime di dissesto dove forme di finanziamento diretto potrebbero essere impossibili da erogare”. Il Movimento 5 Stelle propone di attivare una maggiore sinergia tra le parti, un vero gioco di squadra con gli uffici dell’amministrazione. “Questo – spiegano – consentirebbe anche di partecipare in maniera più prolifica ai vari bandi per accedere ai finanziamenti regionali o a quelli della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che periodicamente organizza bandi mirati per le realtà locali. Potrebbe essere auspicabile un maggiore confronto con il Cesvot per una continua formazione e per partecipare al progetto “Fidi Toscana”, fondo che serve da garanzia nei confronti delle banche per accedere a finanziamenti agevolati a favore della associazioni. Inoltre da non sottovalutare i nuovi strumenti messi a disposizione dalla rete, come il crowdfunding, una pratica di microfinanziamento dal basso utile per sostenere gli sforzi delle organizzazioni locali. Uno strumento fondamentale per dare vita a questa nuova collaborazione potrà essere la “Consulta del Volontariato”, utile per coordinare l’azione amministrativa con le attività dell’associazionismo, ma da troppo tempo praticamente inutilizzato dall’amministrazione locale di tutti i colori”.

No comments

*