Rifondazione Comunista: “L’unica chance per Viareggio si chiama Filippo Antonini”

0

VIAREGGIO – “Viareggio ha bisogno di un cambiamento radicale e solo chi, in questi ultimi dieci anni, non si è compromesso con le gestioni fallimentari che hanno portato al dissesto del comune può parlare di novità”.
Rifondazione Comunista di Viareggio invita “tutti i cittadini che non si sono arresi alle secche del dissesto; che ritengono priorità come casa, lavoro e decoro le priorità per il rilancio della città; che non credono più alle promesse dell’aspirante stregone di turno capace di risollevare la città con qualche coup de theatre ma che reputano che solamente attraverso la condivisione delle scelte amministrative da parte di tutti i cittadini si possa ripartire a votare Filippo Antonini e la lista Repubblica Viareggina”.
In questi ultimi giorni, qualcuno, che del partito guidato da Paolo Ferrero è stato allontanato, si aggira nei quartieri a “farneticare – aggiunge la segretaria del PRC, Roberta Natucci – un appoggio di Rifondazione al candidato ufficiale del PD, Luca Poletti.
A questi figuri, che fanno della tristezza il proprio tratto distintivo non replichiamo neppure. La loro assenza dai quartieri, se non in campagna elettorale; dai comitati in difesa della salute e della scuola pubblica, la loro ricerca, spasmodica, di un posto al sole, parla già per loro.
Che debbano continuare a sventolare un’adesione a Rifondazione che non gli è stata più concessa per poter raccogliere qualche consenso è la dimostrazione di un progetto politico, al fianco dei democratici renziani, che non ha alcun consenso e legittimità. La sinistra, in città, è a fianco di Filippo Antonini”.

No comments

*