Strettoia, Mallegni: “Discariche a cielo aperto”

0

PIETRASANTA – Eternit, tegole, coperture di tetti e mucchi di spazzatura disseminati sul ciglio della strada in Via Romana, al Diamante e nella traversa di Via Risciolo. Siamo a Strettoia. E’ passato poco più di un mese dall’evento calamitoso del 5 marzo ma nessuno ancora si è attivato per smaltire la grande quantità di materiali abbandonati, tra cui anche molti chili del pericolosissimo eternit i cui effetti sulla salute sono una triste evidenza e che è a tutti gli effetti un rifiuto speciale e pertanto va smaltito. Nella documentazione, raccolta da Yuri Maremmani, Presidente della Pro-Strettoia e candidato consigliere tra le fila di “Pietrasanta prima di tutto” che sostiene Massimo Mallegni, è evidente la situazione vergognosa di alcune aree diventante progressivamente discariche a cielo aperto. Colpa di un principio di maleducazione, purtroppo diffuso con i cumuli di materiali e rifiuti che montano giorno dopo giorno: “Vorremo evitare, visto che noi abitiamo a Strettoia, che la nostra frazione diventasse la discarica della Versilia. E’ da più di 20 giorni ormai che – spiega Maremmani – conviviamo con l’eternit che oltre che un rifiuto pericoloso e non recuperabile, deve essere smaltito in apposite discariche. E c’è chi (ndr Rossano Forassiepi), in questi giorni, si è persino vantato di aver rimessotutto apposto a tempo record….”.

Per la lista “Pietrasanta prima di tutto prima” vengono i cittadini: “l’amministrazione si attivi – conclude – per sgombrare le strade evitando il proliferare di nuove discariche”.

Per contattare il comitato elettorale rivolgersi alla sede in Via Oberdan (ex negozio Pellegrini) o scrivere alla mail comitato@mallegnisindaco.it

No comments

*