“Una città vivibile e civile la si riconosce anche dal modo in cui tratta i suoi animali”

0

VIAREGGIO – “Una città vivibile e civile la si riconosce anche dal modo in cui tratta i suoi animali per questo ho deciso di candidarmi in Repubblica Viareggina per i beni comuni. Serve un progetto di educazione al rispetto degli animali da fare nelle scuole cittadine di ogni ordine e grado assieme alla ASL sanità pubblica veterinaria ed all’ufficio tutela animali”. La nota stampa, che pubblichiamo intregralmente, è a firma di  Raoul Niccolò Chiesa, candidato al consiglio comunale per Repubblica Viareggina per i beni comuni: “Un altro progetto importante è il monitoraggio dei cani sena fissa dimora, con aiuto per il cibo e le sterilizzazioni, nonché vaccinazioni. A costo zero, poi, può essere istituita una consulta permanente, che possa riunirsi almeno una volta al mese e che coinvolga le associazioni animaliste, l’ufficio tutela animali ed almeno un consigliere delegato o l’assessore di competenza. Per legge serve un canile rifugio in Versilia non c’è, esiste solo il sanitario. E’ opportuno ricordare anche che l’ufficio animali, a cavallo tra la giunta Marcucci e la giunta Lunardini, ottenne un finanziamento regionale di circa 230.000 euro che non sono mai stati spesi e che quindi la Procura della Repubblica di Lucca ha giustamente intimato di rimandarlo alla regione. Tutto questo ci conferma come le passate amministrazioni non siano state sensibili alle questioni animaliste. Un’altra questione importante su cui dovremo impegnarci è su di una delibera, come c’è in molti altri comuni, che permetta di sostare solo ai circhi che non utilizzano animali. Molti paesi in Europa hanno leggi ben precise al riguardo in attesa che anche l’Italia si adegui alle normative pensiamo che una delibera in tal senso sia necessaria”.

No comments

*