Varignano quartiere difficile? Baldini: “No, quartiere da far vivere”

0

VIAREGGIO – “Al Varignano dobbiamo cambiare approccio psicologico e modalità di comunicazione favorendo così l’investimento privato”. La nota stampa, che pubblichiamo integralmente, è a firma del candidato sindaco Massimiliano Baldini: “Basta con lo stereotipo ripetuto del quartiere difficile, del degrado sociale, della zona di cui avere vergogna. Il Varignano è un quartiere come tanti altri a Viareggio, con le sue problematiche ma che può offrire tante opportunità, specialmente nell’ambito delle zone a verde utili per lo sport e le attività ricreative.
Il Comune è in stato di dissesto ma si può sollecitare l’investimento privato e per farlo c’è bisogno di una mentalità nuova e diversa. Questa mattina, insieme a Sirio Orselli e Guido Biagini della Commissione Varignano che ringrazio, ho girato il quartiere per verificare la situazione di tante realtà importanti e ho toccato con mano, ancora una volta, le potenzialità inespresse di questa zona della città. Intanto vi sono strutture e fabbricati sui quali riprendere l’attenzione portando a compimento progetti incompiuti sui quali le Amministrazioni precedenti hanno perso opportunità importanti oppure, come in altri casi, studiarne una utilizzazione diversa e migliore per combatterne il degrado. Penso al progetto Acli ed all’ex Inapli. C’è poi il centro Salvador Allende, altra struttura inutilizzata che va valorizzata e che potrebbe essere punto di riferimento culturale. Lo stesso vale per il Parco La Fenice, una zona a verde meravigliosa ma degradata che invece va sfruttata perchè in grado di essere riqualificata e utile per attività sportive anche di nuovo interesse e sviluppo e sui quali molti operatori potrebbero trovare spazi che in altre zone della città non ci sono. Ovviamente lo stesso ragionamento è buono, ed a maggior ragione per il Vasco Zappelli, punto di riferimento storico delle attività sportive del Varignano e sul quale insiste già un quadro strutturale sportivo di livello. Ripeto, il Varignano non deve essere più il quartiere difficile di Viareggio ma il quartiere verde, ricreativo, sportivo della città. I privati guardino al Varignano come un’opportunità di investimento.  I privati sappiano che la mia Amministrazione favorirà l’investimento anche in questa zona per combattere questa immagine negativa e farla diventare centro di aggregazione dello sport e delle attività ricreative e culturali dei giovani e dei meno giovani”.

No comments

*