Verde pubblico, Del Ghingaro: “Una città più bella è una città più sicura”

0

VIAREGGIO – Pulizia, ordine e verde pubblico sono un biglietto da visita imprescindibile per una città che vuole vivere di turismo. Viareggio ha due grandi polmoni verdi, la Pineta di Levante e quella di Ponente, che necessitano di riqualificazione e di attenzione e che potrebbero diventare in breve tempo uno dei punti di forza per il turismo ecologico.

Ma il verde deve essere una priorità per l’intera città di Viareggio: strade, giardini, piazze devono letteralmente rifiorire, con lavori ad hoc e illuminazione mirata.

«Predisporrò un Piano regolatore del Verde che sarà parte integrante del Piano Strutturale Comunale – spiega il candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro -, una progettazione partecipata e condivisa tra i cittadini, i balneari, i commercianti».

Piantumazione di nuove piante quindi e cura di quelle esistenti, ma anche un arredo urbano ripensato in sintonia con i luoghi.

«Viareggio – continua il candidato – per la sua conformazione naturale, è una città che si presta ad essere vissuta in bicletta: quindi via all’incentivazione della mobilità sostenibile con piste ciclabili e nuove zone pedonali pensate e realizzate di pari passo con la riqualificazione dei luoghi storici e di aggregazione, dalla piazze, al molo, al mercato alla Passeggiata».

Verde pubblico ma anche verde privato, con un settore vivaistico di tutto rispetto che è stato per anni uno dei fattori trainanti dell’economia cittadina.

«Servono nuove politiche di sistema che favoriscano consorzi e cooperative – dice Giorgio Del Ghingaro – così come è prioritario attuare sistemi di coltivazione che favoriscano la biodiversità e ideare eventi ad hoc per lo sviluppo e l’affermazione del settore».

Il verde poi, deve tornare ad essere educazione ambientale, a partire dalla scuola materna. «E’ fondamentale – continua Del Ghingaro – educare le nuove generazioni al rispetto delle aree comuni della città. Penso all’attuazione di giardini o di orti scolastici così come a percorsi didattici nei parchi urbani».

«Perché una città più bella – conclude Giorgio Del Ghingaro – è anche una città più sicura. Non a caso le zone più colpite dalla microcriminalità sono solitamente quelle più degradate».

Sempre in tema di decoro e verde pubblico Giorgio Del Ghingaro invita la cittadinanza al convegno dal titolo “Rifiorire Viareggio. La cura dei luoghi: verde pubblico e giardini, tra bellezza, decoro e partecipazione”. L’appuntamento è per lunedì 11 maggio alle 17 all’hotel Esplanade.

Interverranno gli architetti Marinella Spagnoli e Riccardo Pieraccini, Anna Lambertini, architetta paesaggista dell’università di Firenze ed Emma Viviani sociologa dell’Istituto Nazionale Urbanistica.

Concluderà la giornata il candidato sindaco Giorgio Del Ghingaro che esporrà le linee programmatiche in tema di verde pubblico.

No comments

*