“Viareggio non deve perdere il Centro Documentario Storico”, lettera aperta a Romeo

0

VIAREGGIO – “Alcuni giorni fa ho partecipato ad un incontro organizzato dalla biblioteca comunale Giacomo Puccini di Torre del Lago e ho ascoltato con dispiacere il racconto delle difficoltà che gravano sul sistema bibliotecario cittadino. Io considero davvero questi luoghi come dei presidi quotidiani di cultura e di resistenza al degrado, grazie alla passione degli utenti e di chi vi lavora”. Le parole sono quelle del candidato sindaco Filippo Antonini. “Ma anche i musei viareggini non se la passano bene – aggiunge –  come ad esempio Palazzo Paolina e in primo luogo la Gamc, con i noti problemi all’edificio di Palazzo delle Muse e gli interventi non completati come la certificazione antincendio e la caffetteria. Un nuovo allarme giunge in questi giorni dal Centro Documentario Storico, che rischia di chiudere dopo 50 anni di storia e di vedere smembrato il suo archivio. E’ questa la fine che devono fare i centri culturali della nostra città? La coalizione Viareggio Bene Comune ritiene che la cultura debba restare al centro dell’azione amministrativa, per onorare così le tradizioni artistiche (pittoriche, architettoniche, musicali) e culturali in genere (letterarie e delle manifestazioni popolari come il Carnevale) delle quali Viareggio è ricca”. “Aderiamo perciò all’appello lanciato da alcuni esponenti della cultura cittadina, aggiungendo la nostra richiesta alla lettera aperta indirizzata al Commissario Romeo – spiega Antonini –  affinché non vengano prese decisioni definitive sulla chiusura del Centro intitolato a Bergamini, ad un mese e mezzo dalle elezioni che determineranno la futura amministrazione.

No comments

*

Territorio, parte la promozione

LUCCA – Parte la campagna promozionale del territorio provinciale di Lucca annunciata in occasione dell’apertura di Expo Milano 2015 e promossa dalle istituzioni lucchesi: le ...