Elezioni provinciali, si vota domenica

0

LUCCA – Si terranno il prossimo 20 settembre (domenica) le consultazioni elettorali per l’elezione del nuovo presidente della Provincia di Lucca e per il rinnovo del Consiglio provinciale.

Sulla data si sono trovati concordi gli amministratori provinciali, i sindaci e i loro delegati, convocati stamani (mercoledì) a Palazzo Ducale dalla presidente della Provincia Maura Cavallaro, affiancata dal presidente del Consiglio provinciale Andrea Palestini e dal Segretario generale Paola Maria La Franca.
All’incontro hanno preso parte una ventina tra sindaci e amministratori delegati, tra cui quelli dei Comuni più popolosi, i quali hanno condiviso la proposta della Provincia per il 20 settembre che è parsa alla maggioranza dei presenti la più adatta per coniugare l’urgenza di rinnovare le cariche provinciali con la concomitanza del periodo di ferie estive.
La neo presidente Cavallaro ha spiegato che dallo scorso 23 luglio, ossia da quando ha assunto la guida effettiva dell’ente, la Provincia di Lucca ha subito iniziato un percorso insieme con la Prefettura di Lucca e con il Ministero dell’Interno per avviare la “macchina” elettorale che porterà alla costituzione della nuova Provincia di Lucca, ente di secondo livello, così come stabilito dalla legge Delrio.

Queste, in successione cronologica, le tappe principali degli adempimenti previsti per l’elezione di secondo grado del nuovo presidente della Provincia e del nuovo Consiglio provinciale, secondo il calendario concordato dagli amministratori.

11 agosto: il termine massimo per l’adozione del provvedimento di convocazione dei comizi elettorali e la sua pubblicazione sul sito internet della Provincia di Lucca (la legge prevede entro il 40° giorno antecedente quello della votazione);

16 agosto: prima indicazione degli aventi diritto al voto ai fini del calcolo del numero minimo di sottoscrizioni a corredo delle liste dei candidati e delle candidatura a presidente della Provincia;

21 agosto: pubblicazione del numero di aventi diritto al voto al 35° giorno da parte dell’Ufficio elettorale costituito dall’amministrazione provinciale;

30/31 agosto: presentazione delle liste di candidati e delle candidatura a presidente della Provincia. L’operazione dovrà esser fatta dalle 8 alle 20 del 21° giorno e dalle ore 8 alle 12 del 20° giorno antecedente le consultazioni elettorali;

1-5 settembre: esame, da parte dell’Ufficio elettorale costituito in Provincia, delle liste di candidati e delle candidature a presidente ed eventuali integrazioni istruttorie;

12 settembre: pubblicazione delle liste di candidati e dei candidati a presidente definitivamente ammessi sul sito internet della Provincia

20 settembre: giorno delle elezioni provinciali di 2° grado che si terranno dalle 8 alle 20 nella sala Tobino al pian terreno di Palazzo Ducale, con accesso da Cortile Carrara, proprio per consentire un più agevole afflusso da parte degli aventi diritto al voto.

A tal proposito nel corso dell’incontro svoltosi oggi a Palazzo Ducale è stato confermato che il nuovo Consiglio provinciale sarà costituito da 12 consiglieri (poiché il territorio conta più di 300mila abitanti ma meno di 700mila) a cui si aggiunge il nuovo presidente.

Per quanto riguarda, invece, il numero complessivo di sindaci e consiglieri a cui spetta il diritto di voto, sarà presto effettuata una verifica sul corpo elettorale da parte dell’Ufficio provinciale in base alla circolare del Ministero dell’Interno n. 32 del 1 luglio 2014 collegata alla legge Delrio, che assegna parametri indicativi rispetto alla popolazione residente sul territorio provinciale e al numero dei Comuni (34). Il numero ufficiale sarà pubblicato il 21 agosto.
I consiglieri provinciali uscenti possono essere candidati, e quindi eletti, ma non hanno diritto al voto (elettorato passivo).

Tutti i riferimenti di legge, la cronologia degli adempimenti e i moduli relativi alle nuove elezioni provinciali saranno pubblicati nei prossimi giorni sulla home page del sito della Provincia (www.provincia.lucca.it) dove sarà dedicata una sezione specifica al rinnovo delle cariche elettorali dell’ente di Palazzo Ducale.

A margine dell’incontro sulle prossime consultazioni elettorali i sindaci o i loro delegati hanno anche affrontato, insieme con gli amministratori e i dirigenti della Provincia, la delicata questione dei dipendenti provinciali, dei bandi di mobilità e delle esigenze di assunzione e copertura posti da parte delle amministrazioni comunali.

No comments