Silicani: “Riflessioni e ripartire”

1

VERSILIA – “La riflessione di queste ore che faccio volentieri insieme al gruppo di giovani che hanno collaborato alla mia campagna elettorale, dopo il voto delle Regionali 2015 in Versilia e Lucchesia, è che le elettrici e gli elettori che mi hanno sostenuto sono persone fuori dal “sistema”, che hanno a cuore principalmente l’umanità e la sensibilità, mettono al primo posto lo spessore umano e l’integrità”. E’ Michele Silicani che parla, il day after i risultati delle elezioni regionali: “Ognuno delle persone che mi ha sostenuto abbiamo la certezza che la conosciamo, ne percepiamo i pensieri e l’affetto anche in queste ore dopo il voto. È certo che non abbiamo ceduto a giochetti o accrocchi per cooptare voti o fare accordi trasversali, approfittando del voto di Viareggio e di Pietrasanta. È altrettanto certo non ci sono stati ordini d’alto o di corporazioni che si sono mosse per sostenermi, anzi negli ultimi giorni si è registrato un vero e proprio altolà “dell’apparato”, a diversi livelli, che ha di fatto fatto sfilato tanti dei consensi che avevamo costruito in una campagna elettorale esemplare, con mezzi modesti ma estremamente efficaci, a favore di una logica più correntizia e di tutela di interessi forti. Per questo 3038 voti sono un risultato vero tra persone vere, ligi al nostro dovere di trasparenza e di coerenza. Non abbiamo utilizzato ruoli istituzionali per amplificare la nostra voce ma abbiamo avuto fiducia solo incontrando le persone direttamente in un momento politico difficile per il PD che ha visto prevalere consensi verso partiti o movimenti molto più integralisti e estremistici. Abbiamo fatto proposte innovative e coraggiose, idee e progetti fuori dalle cose scontate e dal banale politichese. Se si rivede sui programmi e sui social network il lavoro prodotto, solo il concetto di “smart city” e di mobilità leggera, di nuova impostazione dei servizi socio sanitari, di centralità della Difesa del Suolo e Ambiente, della Innovazione e della Ricerca accompagnata dalla Cultura, ha dei canoni assolutamente nuovi per Progettare la Versilia del futuro. Abbiamo costruito un gruppo di giovani serio e motivato, con dei Valori e delle Competenze. Per questo voglio ringraziare dal più profondo del cuore tutti e fare tesoro di questa esperienza. Ne faremo insieme ai Giovani che hanno collaborato un Laboratorio per riavvicinare la gente alla gestione del ” Bene Comune” e della buona Politica. Potremo combattere l’astensione dall’esercizio della Democrazia che anche in queste elezioni è stata una piaga che non dobbiamo sottovalutare. Se mai ci fosse un dubbio.Noi da qui ripartiamo”.

1 comment

  1. Riccardo 2 giugno, 2015 at 18:54 Rispondi

    Come già accennatoti su Facebook vai che ti seguiremo, nel partito devono credere nei giovani per un rinnovamento generazionale in cui la gente possa crederci. Ciao Riccardo Martinelli

Post a new comment

*