Emergenza criminalità in Versilia, Montemagni: “Misure speciali per la sicurezza”

VERSILIA – “Mettere in atto di ogni forma di collaborazione e coordinamento con le Autorità statali competenti e con le Forze di Polizia nel miglioramento dei servizi di controllo del territorio attraverso il potenziamento degli organici delle forze dell’ordine operanti sul territorio stesso. Inoltre, stanziare risorse specifiche per consentire ai comuni della Versilia l’installazione di un numero adeguato di impianti di videosorveglianza”.
Queste alcune delle proposte promosse dalla versiliese Elisa Montemagni prima firmataria di una mozione, sottoscritta dall’intero gruppo della Lega Nord, che verrà discussa quanto prima in Consiglio regionale.
“Dopo la sparatoria del primo agosto a Lido di Camaiore” denuncia Montemagni “si è ulteriormente acuito il clima di preoccupazione e di allarme sociale ed è aumentata anche la percezione di insicurezza nella cittadinanza. Non è la prima volta che la Versilia è, suo malgrado, teatro di episodi di violenza e di criminalità e questo arreca un danno gravissimo all’economia della zona, in particolar modo al turismo che ne rappresenta il volano”.
“Come altre località turistiche importanti,” sottolinea la consigliera leghista “la Versilia, in estate, decuplica le presenze mentre le forze dell’ordine chiamate a garantire l’ordine pubblico sono pressoché le stesse e, comunque, in numero largamente insufficiente rispetto agli episodi di criminalità. Per questo occorre che tutte le Istituzioni diano un segnale univoco, di risposta forte, di fronte al riacutizzarsi dei fenomeni criminosi, intensificando l’impegno in tema di sicurezza urbana e mettendo in campo azioni volte a promuovere e realizzare una condizione di piena sicurezza della comunità locale.”.
“Dato che la sicurezza è un bene pubblico da tutelare e costituisce per i cittadini un diritto primario oltre ad essere una componente indispensabile della qualità della vita” conclude Montemagni “ci aspettiamo, allora, che quando discuteremo in aula la nostra mozione, tutti gli altri gruppi presenti in Consiglio, vorranno sostenere questa nostra iniziativa”.

Lascia un commento