Emergenza ‘nera’ di sangue in Toscana

Il bollettino del sangue in Toscana segnala una emergenza ‘nera’ e c’è urgente bisogno della consueta generosità dei donatori per farvi fronte. Sia l’Avis che la Fratres segnalano la situazione di difficoltà: oggi, venerdì 18 gennaio, il bollettino pubblicato dal Centro regionale del sangue indica una situazione di emergenza (bollino nero) che significa “gravissima carenza: indispensabile l’attivazione dei donatori onde evitare blocchi di attività” per diversi gruppi, e cioè per i gruppi A (sia positivo che negativo), zero (sia positivo che negativo) e B negativo, mentre per A positivo la situazione è “rossa”, cioè di urgenza. Solo il gruppo AB è dato per stabile e quindi per questi donatori è indicata la donazione di plasma.

Da ricordare che in caso di prolungata gravissima carenza di sangue è possibile che certe attività ospedaliere – come le operazioni chirurgiche programmate – vengano bloccate e rinviate. Serve quindi una celere attivazione dei donatori di sangue per affrontare la situazione: per informazioni rivolgersi all’ospedale della propria città o alla più vicina sezione di donatori del sangue (Avis, Fratres o associazioni locali).