Estorce denaro con la scusa di essere stato “truffato”.

0

PISTOIA – Estorce denaro con la scusa di essere stato “truffato”. V.D., 19enne di origini albanesi con vari precedenti di polizia a suo carico, dopo avere giocato alle slot machine all’interno di un circolo di via Fiorentina, si è lamentato con il gestore sostenendo di essere stato truffato sia per la mancata erogazione di una presunta vincita sia per l’asserito malfunzionamento della macchina cambiamonete. Il giovane, che pare avesse abusato anche di alcolici, ha cominciato a minacciare pesantemente il gestore e, poco dopo anche il dipendente di una ditta di Quarrata che si occupa della manutenzione dei video giochi, fatto intervenire dal gestore e che invece aveva constatato il corretto funzionamento di entrambi gli apparecchi. Non contento, per uscire dal locale dal quale era stato invitato ad andarsene, ha preteso con ulteriori minacce dal dipendente della ditta di videogiochi la somma di trentacinque euro, quale risarcimento del danno che riteneva di avere subito.
Il giovane si è dileguato ma è stato subito individuato dai militari della Radiomobile intervenuti che hanno recuperato e restituito la somma estorta. Dopo la formalizzazione dell’arresto per estorsione, su disposizione della Procura, lo hanno condotto agli arresti domiciliari, in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria.

No comments