Evade, lo rapinano e finisce in manette

0

VIAREGGIO – Nel corso della tarda serata di ieri, a Viareggio, i carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Viareggio sono intervenuti  in Piazza D’Azeglio per una lite in corso tra due cittadini extracomunitari. Quando i militari della gazzella di turno sono arrivati sul posto hanno notato un giovane marocchino R .R., del 1970, riverso a terra   con numerose escoriazioni  e lesioni agli arti e al volto; poco vicino, in stato di agitazione, hanno trovato un altro cittadino extracomunitario, V.A., CL. 1979, di origini francesi, in possesso di una catena di acciaio lunga circa 70 cm e con un lucchetto all’estremità. Gli immediati accertamenti svolti dai militari hanno permesso di ricostruire la dinamica dei fatti secondo cui il giovane marocchino, peraltro sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, era evaso  e una volta giunto presso la predetta piazza era stato avvicinato da un cittadino extracomunitario che colpendolo con la catena della propria bici si era impossessato del suo portafogli e documenti di identità, poi trovati addosso al medesimo a seguito di una perquisizione operata dai militari. Portati  in caserma, per entrambi sono scattate le manette: V.A.  è stato tratto in arresto per i reati di rapina e lesioni personali mentre R.R., vittima della rapina (curato presso il Pronto Soccorso ha riportato lesioni giudicate guaribili in gg 7) per il reato di evasione. Questa mattina presso il Tribunale di Lucca, dopo la convalida dell’arresto, entrambi hanno chiesto i termini a difesa e sono stati condotti in carcere per i processi  che si terranno tra qualche settimana

No comments