Christian Flores, il vernissage nel Duomo di Massa

0

MASSA – ( di Daniela Marzano ) – Si è svolto sabato 29 luglio presso il Duomo di Massa, il vernissage di “Christian Flores – L’uomo in cammino”, terza esposizione del ciclo “Geografie dello sguardo: per una nuova iconografia dell’inclusione”. La mostra, ideata e diretta dal Centro Studi Milano ‘900 e curata da Alice Procopio, gode del patrocinio del Consiglio Regionale della Regione Toscana, della Provincia di Massa Carrara, del Comune di Massa, del Consolato Generale del Perú di Milano. E’ altresì promossa da Area35 Art Gallery, dall’Associazione Culturale San Domenichino, dalla Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli e dalla Casa Museo Ugo Guidi.

Christian Flores, acquarellista peruviano classe 1975, è annoverato tra gli artisti più importanti della sua generazione: le sue opere sono presenti al Museo de Arte de la Universidad Nacional Mayor de San Marcos a Lima, il Museo de Arte Contemporáneo de Arequipa, il Museo de Arte de Medellin in Colombia e in numerose collezioni private negli Stati Uniti, in Francia, in Italia e in Sud America. Da sette anni collabora attivamente con il Centro Studi Milano ‘900, che ne cura anche l’archivio personale.

Diplomato in arti plastiche all’Università Nazionale di Sant’Agostino, membro dell’Associazione Italiana degli Acquarellisti Italiani (AIA), ha vinto numerosi premi tra cui il primo premio alla Biennale Nazionale di Lima. Il viaggio di Christian Flores oggetto della mostra è la testimonianza del vissuto dell’artista, diviso tra Perù, Francia e Italia.

La mostra colpisce per il suggestivo scenario in cui è esposta, un’importante cattedrale di stile barocco-neoclassico edificata a partire dal XV secolo e trasformata fino ai giorni nostri. Essa si snoda nel chiostro, all’ingresso del duomo e nell’adiacente Battistero e colpisce, oltre per le figure rappresentate nelle varie posizioni a dare idea del cammino dell’uomo, la tecnica usata su carta e tela dei timbri con datario, che vanno a modificare e ricostruire diversamente l’essere umano fissandolo in istantanee regalate alla memoria collettiva.

La mostra sarà aperta fino al 9 settembre dalle 8 alle 20 con ingresso gratuito.

Massa

No comments

*