A Forte dei Marmi il gotha dello sci alpino nazionale e internazionale, nasce il Primo Premio Vitalini

0

FORTE DEI MARMI – Là dove il mare incontra la montagna. Forte dei Marmi, per la prima volta, ospiterà un importante evento dedicato al mondo dello sci alpino e del turismo. Venerdì 9 settembre nel Giardino d’Inverno di  Villa Bertelli, con inizio alle 9.00,  il discesista azzurro Pietro Vitalini, oggi titolare della Vitalini Performance Skiwear, in collaborazione con l’amministrazione comunale,  ha organizzato un incontro di interesse nazionale ed un Premio dedicato a chi ha  rivoluzionato per inventiva e lungimiranza, il mondo della montagna, dello sci e del turismo. Per l’occasione, si è dato appuntamento nella nostra città il gotha dello sci alpino federale nazionale e internazionale. Un’operazione nata in combinazione con la ricorrenza dei 50 anni della Rivista SCIARE (media partner dell’evento) ed i  50 anni della Coppa del Mondo di sci alpino. Si troveranno, dunque  a Forte dei Marmi, ospiti di assoluto riferimento e massimo livello sportivo del settore, tra i quali: Sarah Lewis Segretaria Generale della FIS, Markus Waldner Direttore della Coppa del Mondo di Sci, Flavio Roda Presidente F.I.S.I.,  Oreste Giurlani Vice Presidente UNCEM, Paolo Corchia Vicepresidente e Salvatore Sanzo, Presidente Federalberghi.  “ E’ un’iniziativa – ha dichiarato il presidente del consiglio comunale  e consigliere delegato al turismo e cultura Simone Tonini – che proietta Forte dei Marmi nel circuito nazionale e internazionale dello sci. Una vetrina promozionale importante per noi, che interagiremo con località sciistiche d’eccellenza all’inizio della stagione turistica invernale. Avremo visibilità in un contesto come quello dello sci, usualmente a noi non familiare”.

La giornata dedicata al mondo dello sci alpino prevede due appuntamenti:

La mattina alle 9.00  dopo i saluti istituzionali, è in programma l’incontro e confronto sul tema : “Ski College: Scuola – Sport – Lavoro”, che  vedrà come interlocutori i rappresentanti dei sette ski college nazionali, con i quali si confronteranno i vertici F.I.S.I, i rappresentanti del  CONI, MIUR e UNCEM e sarà presente anche Sarah Lewis, Segretaria Generale  della F.I.S. (Federazione Internazionale Sci Alpino). Si tratta del primo incontro di carattere nazionale tra gli Ski College italiani  sull’attuale realtà dell’abbinamento tra formazione scolastica, pratica agonistica dello sci alpino e sport come modalità di formazione, in prospettiva lavorativa futura, degli studenti sciatori agonisti.

Alle  18.00 l’appuntamento sarà  con il  Primo Premio Vitalini – Forte Dei Marmi”

che avrà cadenza annuale e verrà assegnato a personaggi dell’industria, dello sport, del commercio e del giornalismo che hanno contribuito all’affermazione di questa disciplina. La prima edizione 2016 coinciderà  con i festeggiamenti dedicati ai 50 anni della rivista SCIARE e d ai 50 anni della Coppa del Mondo di sci alpino.

Per questo, sempre a Villa Bertelli al pianterreno, saranno  visitabili fino all’11 settembre le  mostre tematiche:  “50 anni Rivista Sciare” e “Ötzi – l’uomo venuto dal ghiaccio”.

Sciare nasce il 1° dicembre del 1966, sotto la direzione di Massimo Di Marco. Nel 2002 Di Marco cede la direzione al figlio Marco che oggi continua a condurre la testata (quindicinale: 10 numeri ogni 15 giorni dal 15 ottobre al 15 febbraio più l’ultimo di fine marzo). La mostra porta con sé, 50 anni di emozioni sportive e costume, legate allo sci alpino dei grandi campioni, aziende e società.

Ötzi – l’uomo venuto dal ghiaccio Ötzi scopre il mare della Versilia.

Grazie alla collaborazione con la Schnalstaler Gletscherbahnen AG  / Funivie Ghiacciai Val Senales Spa, la straordinaria “Mummia del Similaun” meglio conosciuta con il nome di “Ötzi, scopre il mare. Infatti presso la Villa Bertelli saranno esposte delle installazioni promo/informative della sua storia e sarà disponibile un “selfie point” personalizzato con l’uomo venuto dei ghiacci (#otzialforte) . Chi è Otzi? Nel 1991 è stata trovata una mummia sul ghiacciaio in Val Senales al confine tra l’Austria e l’Italia. Si trovava in mezzo alle Ötztaler Alpen ed è per quello che l’hanno poi chiamato Ötzi. Ötzi ha vissuto più di 5.300 anni fa ed e la più antica mummia ritrovata del mondo.  È conservata presso il museo Archeologico dell’Alto Adige.  In Val Senales in Alto Adige, presso l’archeoParc, è possibile conoscere la storia del ritrovamento e luoghi in cui ha vissuto.

No comments

*