I bronzi di Lucifero tra Papa Francesco e Buddha

0

PIETRASANTA – I bronzi di Alfredo Lucifero nella Sala dei Putti. E’ un bestiario infinito popolato da trofei di caccia, animali quasi mitici, violenti e allo stesso tempo goffi come il “Giaguaro” e l’”Ippopotamo”, donne bellissime appena partorite dalla materia, e dai celebri busti di “Papa Francesco”, “Cristo” e della “Madonna Dormiente” quello che compone la personale dell’artista calabrese d’origine ma nato a Pisa. Dall’altro lato della stanza, uno vicino all’altro, “Il Male”, “Lucifero” e “Lucifera”, versione al femminile di colui che porta la luce, a sottolineare la divisione di un mondo spaccato tra bene e male. Ed ancora il “Buddha indiano”, il “Drago Cinese” fino alle figure dell’antichità greca come “Ermafrodita”. Scrive Vittorio Sgarbi nella prefazione del catalogo della mostra che si apre venerdì 4 dicembre, alle ore 18.00 alla presenza dell’artista e del Sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni: “Lucifero vuole salvare, prima ancora che le singole specie animali, il senso stesso della natura, forte di innumerevoli stupori, di eterne soddisfazioni per l’uomo. Lucifero crea, ma senza nessuna presunzione di rivaleggiare con la natura, di stravolgerla e reinventarla, di trasferire nelle sue creature ilproprio spirito; plasma la materia senza che essa venga dimenticata nella forma, lascia al bronzo la plasticità rustica, non levigata, come se dalla terra tutto partisse e tutto ritornasse”. I temi più cari sono l’amore, la maternità, gli animali, l’incontro tra esseri umani, la vita, la gioia, il dolore e la morte. Con la poesia, altro elemento chiave della sua antologica, “l’artista – scrive Enrico Mattei, giovane critico versiliese – riesce a dire quel sovrappiù di cose che non potrebbe dire con la scultura”. La scultura dialoga con la poesia.

Promossa dal Comune di Pietrasanta in collaborazione con la Fondazione Versiliana nell’ambito del progetto “Start – Grandi Eventi” la mostra dal titolo “Scultura è poesia” è ospitata dal 4 dicembre 2015 fino al 7 febbraio 2016 nella Sala dei Putti del Chiostro di S. Agostino a Pietrasanta (Lu). Al vernissage, in programma venerdì 4 dicembre, alle ore 18.30, è atteso insieme al Sindaco di Pietrasanta, Massimo Mallegni, il critico, Vittorio Sgarbi. L’ingresso alla mostra è gratuito. Apertura: dal martedì alla domenica, festivi compresi, dalle 16.00 alle 19.00. Ingresso libero.

La mostra di Lucifero è uno degli eventi che caratterizza la programmazione invernale del Comune di Pietrasanta. In corso, nella sala delle Grasce, la personale del pittore Riccardo Luchini. E’ invece in agenda venerdì 11 dicembre, alle ore 17.30 l’atteso debutto nelle arti figurative del regista, scrittore Paolo Ruffini con il suo progetto sperimentale “Gabbia-no” che fino al 7 febbraio anima Piazza Duomo e la Chiesa di S. Agostino.

 

Promotore: Comune di Pietrasanta e Fondazione Versiliana

Luogo: Sala dei Putti – Chiostro di S. Agostino, Via S. Agostino, 1 – Pietrasanta (Lu)

No comments

*