Il grande buio di Marco Cardelli a Villa Argentina

0

VIAREGGIO – Un facoltoso notaio, un investigatore privato, un fatto di cronaca e un temuto scandalo, un misterioso passato. Ruota intorno a questi elementi “Il Grande Buio” di Marco Cardelli (Erudita Editore – Roma) che sarà presentato domani – 12 aprile – a Villa Argentina, alle 17,30, nell’ambito della rassegna letteraria “Di Mercoledì” promossa dalla Provincia di Lucca.

All’incontro, oltre all’autore, parteciperanno Paolo Annale, membro della giuria del Premio  letterario-giornalistico Prato Città Aperta, mentre l’attore Marco Di Stefano leggerà alcuni brani del romanzo.
Sinossi del libro: Rocco Di Maggio, un ex poliziotto che sbarca il lunario come investigatore privato, viene convocato urgentemente dalla moglie di un facoltoso notaio. La donna lo incarica di scoprire la verità sulla morte del marito, ritrovato nel letto di una prostituta. Il caso, dietro pressione della potente famiglia del notaio, che teme uno scandalo, è stato archiviato in fretta e furia come suicidio. Di Maggio accetta l’incarico. Unica, labile traccia, la sparizione di una ragazzina di quattordici anni, orfana di una ballerina di night morta anni addietro in modo misterioso. Seguendo la pista, Di Maggio si trova a scavare tra prostitute, locali ambigui, rampolli viziati dell’alta società, finanzieri senza scrupoli e donne compiacenti, fino a che finisce per imbattersi in un fantomatico clan chiamato “il Grande Buio”…

Marco Cardelli è nato a Lucca. Dopo aver studiato arte, si specializza in fotografia e si trasferisce a Milano, dove inizia la sua carriera come fotografo di moda. Attratto dal cinema, trascorre un periodo negli Stati Uniti, dove studia sceneggiatura e regia alla New York Film Academy. Il suo cortometraggio d’esordio viene proiettato al festival internazionale di Toronto (Canada). “Il Grande Buio” è il suo primo romanzo.

No comments

*