Marina Militare: la nave-scuola Amerigo Vespucci in sosta a Livorno dal 27 giugno al 1 luglio

LIVORNO – La nave scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare farà sosta nel porto di Livorno da mercoledì 27 giugno a domenica 1  luglio, concludendo la prima fase della Campagna d’istruzione 2018 che l’ha vista fino ad oggi toccare i porti di Palermo, Civitavecchia, La Spezia e Genova. La “nave più bella del Mondo”, dopo la consueta sosta lavori invernale finalizzata alla manutenzione e al miglioramento generale delle strutture, ha ripreso a navigare per svolgere la prima fase della Campagna d’Istruzione di quest’anno con il compito di addestrare gli allievi Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale (VFP4), della Scuola Sottufficiali di La Maddalena.

Durante il periodo a bordo gli 82 allievi marinai, di cui 25 nocchieri e 57 tecnici di macchina, sono stati impegnati in numerose attività didattiche ed addestrative nell’ambito delle discipline marinaresche e della formazione etico-militare, al fine di far propri i valori di fedeltà, disciplina e senso del dovere e acquisire l’importanza del lavoro di squadra, che caratterizza ogni marinaio nell’assolvimento dei compiti della forza armata al servizio della collettività.

Durante la sosta livornese infatti gli i Volontari in Ferma Prefissata Quadriennale saranno avvicendati dagli allievi della prima classe dell’Accademia Navale di Livorno: saranno i futuri ufficiali della Marina Militare gli ambasciatori in Oceano Atlantico e Nord Europa a bordo della “Regina dei Mari” dell’eccellenza italiana e del prestigio delle nostre Forze Armate all’estero. Media partner: Rai, RTV San Marino, RTL 102.5, Report Difesa e Agenzia Nova.

Nave Amerigo Vespucci sarà ormeggiata presso la banchina Molo Capitaneria e sarà aperta alle visite a bordo da parte della popolazione nei seguenti orari:

– giovedì 28 giugno dalle 16.00 alle 20.00

– venerdì 29 giugno dalle 10.00 alle 12:30 e dalle 16.00 alle 20.00

– sabato 30 giugno dalle 16.00 alle 20.00

 

Sfratti, il dramma continua

TORRE DEL LAGO – Sfratti. Il dramma continua. E questa mattina è toccato a una donna, malata, di 67 anni che solo grazie alla mobilitazione ...