Musica e poesia a Sant’Anna di Stazzema per non dimenticare e rinascere

0

STAZZEMA – Si svolgerà sabato 5 agosto 2017 nella Chiesa di Sant’Anna di Stazzema a partire dalle 17,30 l’evento “D’ogni vostra voce. Musica e poesia per rinascere e non dimenticare” voluto dai cittadini del piccolo paese martire e organizzata in collaborazione con l’associazione Amici dell’Organo della Pace, del Parco Nazionale della pace e del Comune di Stazzema ed il patrocinio dei comuni della Versilia. Un programma ricco con una introduzione di Elisabetta salvatori che leggerà una poesia di Giuseppe Cordoni accompagnata al violino dalla colonna sonora di Schindler’s List. In un crescendo si andrà dal BUIO con la lettura di Luca Lazzareschi del testo “Che grigiore mi penetra di Giuseppe Cordoni e la preghiera a Sant’Anna verso le OMBRE E LE LUCI con letture di Domenico Lombardi e musiche di Ennio Morricone, verso la LUCE. Nelle conclusioni un ritorno alla speranza con Elisabetta Salvatori che farà alcune letture dal suo Scalpiccii sotto i platani, nei luoghi in cui si consumò il massacro.

“Ringraziamo il Comune di Stazzema”, commenta Angela Benincasa per i coordinatori, “ed in particolare l’assessore Serena Vincenti e gli altri comuni che hanno patrocinato l’iniziativa, oltre tutti coloro che hanno creduto in questa iniziativa l’associazione culturale Gennj Marsili, la Nuova Sant’Anna, l’Associazione Martiri e Don Stefano d’Atri che ci ospita nella Chiesa”

“Abbiamo accolto volentieri questa iniziativa culturale che si darà di fatto il via alle manifestazioni per il 73° anniversario della strage”, commentano il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona e l’Assessore Serena Vincenti, “perché l’arte è uno strumento eccezionale per ricordare, ma anche come elemento di vita. Anche nei luoghi di maggior dolore l’arte riesce sempre a sopravvivere: vogliamo che la memoria degli eventi di Sant’Anna di Stazzema siano materia viva per i nostri giovani e per tutti coloro che vogliono impegnarsi per la pace. Ringraziamo tutti gli artisti per aver voluto questo evento da svolgersi in un luogo così altamente simbolico come Sant’Anna di Stazzema”.

“Per me è un momento di grande emozione”, commenta Domenico Lombardi, “perché Sant’Anna di Stazzema è un luogo di grande evocazione e per tutti noi di assoluto rispetto. Ringrazio gli organizzatori per avermi coinvolto in questa bella iniziativa che coniuga diversi rami della cultura e dell’arte, la poesia, le parole e la musica in un omaggio alle 560 vittime di Sant’Anna di Stazzema che sono le vittime di ideologie di morte a cui vogliamo contrapporre l’amore e la vita”.

“Già in passato abbiamo svolto iniziative di poesia per Sant’Anna di Stazzema”, commenta Ada Bottari per il Circolo Genny Marsili, “con Domenico Lombardi; siamo onorati di farlo con dei professionisti come Luca Lazzareschi e Elisabetta Salvatori: è stata l’occasione per scoprire in questi anni anche persone di Sant’Anna come Iole Bottari ed altri come Guido Bernazzani, Fortunato Fabbris e Maria Elena Lippi che hanno avuto pensieri e parole per queste vittime”.

No comments

*