Over the real, il bilancio della tre giorni del festival internazionale video arte

0

VIAREGGIO – Si è conclusa con tanto entusiasmo e ottime prospettive future questa prima edizione di Over The Real, Festival Internazionale VideoArte, a cura di Maurizio Marco Tozzi e Lino Strangis, realizzata d’intesa con la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Lorenzo Viani”, in collaborazione con il Comune di Viareggio e con il Patrocinio della Provincia di Lucca.

Sono stati tre giorni molto intensi che hanno visto una numerosa partecipazione di pubblico che ha costantemente riempito le sale della GAMC sia per assistere alla proiezione delle 32 opere di artisti provenienti da tutto il mondo che lezioni, conferenze e talk. La manifestazione è infatti riuscita a portare in città personaggi come Roberto e Maurizio Opalio meglio conosciuti come My Cat Is an Alien, uno dei gruppi più prolifici della scena della musica sperimentale internazionale, che generalmente si esibiscono e partecipano soltanto a festival stranieri.

“La partecipazione dei My Cat – dice Lino Strangis – ha portato infatti Viareggio ad inserirsi in un contesto di vera arte d’avanguardia, quella viva e pulsante, quella libera e indipendente, le forme espressive più avanzate oggi esistenti al mondo. Senza dubbio una occasione non banale per la città, per riqualificarsi in un contesto globale in cui ormai il concetto di “grande centro” appare superato”.

Sala completamente esaurita anche per l’attesa lezione di Alessandro Amaducci, considerato tra i maggiori artisti e teorici italiani, che ha illustrato agli studenti delle scuole superiori della nostra zona come nasce una sua opera video, dallo studio concettuale fino all’utilizzo delle più innovative tecniche di animazione.

Molto interessante anche il talk conclusivo sulle emozioni e le future collocazioni della videoarte all’interno del panorama italiano al quale hanno partecipato Maurizio Vanni, direttore del Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art, e Valentino Catricalà, ricercatore e direttore del Media Art Festival di Roma.

No comments

*