S. Biagio: oltre 200 espositori per la due giorni della tradizione

PIETRASANTA – Boom per la mostra di San Biagio. Saranno oltre 200 gli espositori protagonisti dell’attesissima due giorni, mercoledì 3 e giovedì 4 febbraio, dedicata al protettore della Gola. Il 42% in più rispetto allo scorso anno. In menu, oltre all’esposizione, eventi, cibo con i menu speciali di 29 ristoranti, folklore, animazione ed arte. La nuova dislocazione della fiera voluta dall’amministrazione comunale di Pietrasanta ha incontrato il gradimento degli espositori, dei produttori agricoli e degli artigiani tanto da costringere ad un ampliamento dell’area inizialmente prevista alla Corte Lotti ed in via Oberdan dove sarà allestito il mercato dei produttori agricoli animato da Coldiretti e Cia con tutte le proposte a km zero legate alle aziende del territorio, dal vino fino agli ortaggi, e delle opere dell’ingegno e della creatività con realizzazioni uniche ed originali. Più grande, rispetto al passato grazie al “trasloco” dall’ex Pesa in Piazza Matteotti, anche la mostra agrozootecnica: la fattoria a cielo aperto, da sempre il cuore della manifestazione, sarà popolata da magnifici cavalli, dai “bovi” da lavoro, simbolo della più genuina cultura contadina e dagli animali di bassa corte come conigli, galline, anatre e tacchini. Non mancherà una bella e suggestiva esposizione dei mezzi agricoli promossa dalla storica azienda locale Rebellino Macchine Agricole, nemmeno le auto e le vespe d’epoca davanti Palazzo Moroni, in Piazza Duomo. “Le richieste – spiega Simone Tartarini, assessore alle attività produttive – hanno superato anche le più rosee nostre attese. La dislocazione, che ci ha permesso di liberare completamente il parcheggio gratuito dell’ex Pesa che sarà al servizio dei visitatori così come un tratto di via Oberdan e di scommettere su Piazza Matteotti e sulla Corte Lotti che è nostra intenzione valorizzare e promuovere non solo in questa occasione. Ci saranno più espositori, dal cibo fino al bricolage, dai mezzi agricoli alle auto e ci saranno più motivazioni per venire a visitare la due giorni di San Biagio. Alla Corte Lotti abbiamo dedicato uno spazio agli artisti di strada esclusivo per i più piccoli con lezioni anche di circo. Avremo anche i figuranti del Palio dei Micci della contrada La Cervia. I menu dei ristoranti, enoteche ed osterie a richiamare gli appassionati della buona cucina”. Evviva il tordello. Torna il contest tra le contrade di Pietrasanta sulla preparazione del piatto tipico per antonomasia: il tordello. Le undici contrade cittadine si sfideranno in cucina, mercoledì 3 febbraio, alle ore 18.00, nella Sala dell’Annunziata del Chiostro di S. Agostino a chi saprà preparare e cucinare il tordello più buono. L’appuntamento, condotto da Fabrizio Diolaiuti, recupera uno degli eventi più legati alla tradizione popolare locale.

La viabilità. Istituiti alcuni divieti di sosta in occasione della festa. Dalle 6.00 del 3 febbraio alle 20.00 del 4 febbraio su tutta l’area del parcheggio posto a mare del raccordo fra via Crocialetto e viale Oberdan e nel tratto lato sud di Piazza Statuto, compreso fra l’intersezione con via Mazzini e via dei Piastroni, dove sarà in vigore dalle 17.00. Resteranno liberi e gratuiti i parcheggi all’ex Pesa, all’ex Asl, al Terminal Bus, al Coop e nelle aree esterne al centro storico. Animazione per i più piccoli. Lezioni di circo, spettacoli con gli indiani, agri-laboratori contadini dedicati ai bambini. Formato baby per San Biagio che ha rivolto spazi ed appuntamenti ai più piccini. Menu speciale. Già dal 30 gennaio 29 tra ristoranti, osterie, enoteche e cantine proporranno uno o più speciali menu della tradizione ma saranno tante anche le rivisitazione personali degli chef. Il menu è in distribuzione presso ristoranti, bar, hotel e punti turistici della Versilia oppure può essere scaricato sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it in formato digitale.

Lascia un commento