Ex vigile del fuoco trovato morto: la moglie condannata a 18 anni di reclusione

La Corte d’Assise di Firenze ha condannato a 18 anni di reclusione Marinova Bogdana Vessillinova, 51 anni bulgara, per la morte del marito, Antonio De Witt Molendi, ex vigile del fuoco in pensione, 55 anni, trovato senza vita nel suo appartamento, nel centro di Pistoia, la mattina del 5 febbraio 2017.

Il corpo dell’ex vigile del fuoco venne trovato supino, sul pavimento, con una sola coperta addosso. Aveva vistose ecchimosi, ferite che, secodo l’esame dei periti, ne avevano causato la morte.
Il pm Giuseppe Grieco, che ha diretto le indagini, aveva chiesto 17 anni per il reato di maltrattamenti aggravati dalla morte. I giudici, riconoscendo la recidiva specifica (nel 2009 Bogdana era stata condannata a Siena a un anno e dieci mesi, con pena sospesa, per aver maltrattato l’anziana donna per cui lavorava come badante) hanno aumentato la pena fino a 18 anni.

 

Condanna