Fallimento Perini Navi, la famiglia Tabacchi pronta a tornare?

VIAREGGIO – Venerdì scorso abbiamo pubblicato un articolo dove si annunciava della richiesta urgente, da parte della Lega, di una convocazione urgente del Consiglio Comunale di Viareggio per la discussione di una mozione relativa al fallimento della Perini Navi. Discussione che dovrebbe avvenire questo pomeriggìo. (Leggi qui)

Nello stesso articolo veniva riferito di alcuni voci che ci sono pervenute da fonti vicine alla famiglia Tabacchi – proprietaria della società Fenix (la holding della famiglia Tabacchi, attuale azionista di maggioranza di Perini Navi) – in merito alla volontà della famiglia stessa di poter tornare ad amministrare il Cantiere Perini con nuovi investimenti.

La volontà – sempre stando a quanto riportato dalle fonti milanesi vicino alla famiglia Tabacchi – è quella di rimediare subito ad eventuali sbagli commessi, sicuramente in buonafede. Forse l’inesperienza in questo settore può essere stata la causa di una non corretta conduzione dell’azienda, anche sotto l’aspetto comunicativo. Forse – sempre a stare alle fonti – la proprietà avrebbe dovuto dimostrare più attenzione alle richieste dei lavoratori, dei sindacati e delle aziende dell’indotto che con la propria professionalità hanno fatto sì che i Cantieri Perini siano ancora oggi conosciuti in tutto il mondo per l’eccellenza dei propri lavori.

Sembra che il Vice Presidente e maggiore azionista Edoardo Tabacchi voglia provare a farsi conoscere meglio dalla città e dai sindacati per far comprendere le sue reali intenzioni. L’idea è quella di prendersi l’impegno a fare delle scelte che potrebbero portare al cambio di alcune figure dirigenziali, a prescindere da quello che sarà il giudizio del giudice nelle prossime settimane.

A questo punto Edoardo Tabacchi sembra sempre più intenzionato ad investire il suo futuro professionale esclusivamente nel Cantiere Perini e nella città di Viareggio. Nel caso in cui venga accolto il ricorso potrebbe decidere di trasferirsi proprio da Milano a Viareggio, per seguire personalmente e quotidianamente il lavoro dei suoi amministratori, oltre che per farsi conoscere, instaurando un legame con la cittadinanza stessa.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: