Far West a Viareggio: “Prefetto, assuma provvedimenti speciali”

VIAREGGIO – “Ieri, dopo aver saputo dell’ennesima rissa fra extracomunitari terminata “in un lago di sangue” all’interno dell’Hotel Firenze in Piazza D’Azeglio ( come scritto da TGRegione.it, LEGGI ANCHE: Notte da Far West, ancora una volta: si prendono a bottigliate in piazza D’Azeglio, e alla Stazione scoppia una lite  ), mi sono recato presso l’albergo per ascoltare direttamente dai titolari i dettagli di quanto accaduto oltre che per portare loro la solidarietà”. A scriverlo è Massimiliano Baldini.

Un racconto drammatico, incredibile per chi non l’ha vissuto ma con le tracce di sangue residue sugli arredi della Reception a testimoniare ancora i fatti.

“Luporini – prosegue Baldini i ha descritto una scena da Far West, di una violenza inaudita, dentro l’hotel, in mezzo ai turisti, tale che anche i Carabinieri hanno fatto fatica a sedare se non estraendo la pistola. Baldini – mi hanno detto i titolari dell’albergo – ma nessuno si rende conto a che punto siamo arrivati a Viareggio ? Nel mentre si consumava l’aggressione, i tanti cittadini richiamati da quanto stava accadendo – mi hanno detto – urlavano che non se ne poteva piu’, minacciando che prima o poi la gente si sarebbe fatta giustizia da se’. Ecco, io questa domanda e questa preoccupazione la rimetto e la giro, ancora una volta, al Prefetto di Lucca affinché voglia prendere atto che a Viareggio la situazione e’ eccezionale e necessita di provvedimenti speciali e radicali. Sia chiaro, le Forze dell’Ordine fanno il possibile e faccio i complimenti al Commissario Stelo per aver mandato i Vigili Urbani alla Stazione (come noi chiedevamo da tempo), ma non basta ancora. Prefetto, venga a Viareggio, a Torre del Lago, a rendersi conto di persona che situazione viviamo ! A comprendere qual’e’ il livello di esasperazione dei cittadini, di chi lavora, di chi ha un’attività e si trova a fare i conti con questa roba tutti i giorni. Vada a prendere un caffe’ alla Stazione dopo le 21, vada a mangiarsi una pizza da Gino o in qualche locale della Pineta di Ponente, faccia due passi in Piazza D’Azeglio, al mercato o sulla Marina di Torre del Lago”.

Lascia un commento