Festini a luci rosse con le offerte dei parrocchiani: sequestrato il conto corrente di Don Euro

0

MASSA – Conto corrente sotto sequestro per “don Euro”, al secolo don Luca Morini, il prete a luci rosse che spendeva le offerte dei parrocchiani per andare a gigolo’. La cifra sequestrata si aggira sui 25mila euro, che secondo gli inquirenti, Procura e Carabinieri, sono soldi proventi di reato ai danni dei fedeli che il sacerdote aveva avvicinato per la questua, dicendo loro che servivano per aiutare famiglie bisognose e invece andavano in festini a base di sesso e cocaina in hotel di lusso, prevalentemente a Napoli.  L’ipotesi di reato contestata al prelato è quella di truffa. Il sequestro del conto, chiesto dal pm Alessandra Conforti, porta la firma del gip Antonia Aracri. L’indagine, come scritto in numerosi articoli da TGregione.it, era partita dopo il servizio televisivo delle Iene, e si basa sulle testimonianze di numerosi parrocchiani e del gigolò partenopeo che con una lunga missiva indirizzata alla stampa, ai Carabinieri, al Vescovo e pure al Vaticano – lettera che la nostra testata aveva pubblicato integrale – denunciava tutti i particolari. A maggio scorso  i militari dell’Arma avevano perquisito l’abitazione di Don Euro, prelevando una serie di documenti dai quali, da quanto trapela, sarebbero emersi altri particolari.

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: