Fiera nautica a Carrara, Giannarelli (M5S): “Eccellenza internazionale che deve essere adeguatamente supportata dalla Regione.”

Con la partenza della 18. edizione dal 5 al 7 Febbraio 2020 della fiera nautica Seatec a CarraraFiere, il presidente del Gruppo regionale del MoVimento 5 Stelle Giacomo Giannarelli torna a chiedere alla Regione Toscana un maggior sostegno finanziario per il sistema fieristico e nautico di Carrara.

“Il tradizionale appuntamento che vede la presenza di produttori e cantieri della nautica dà spazio alle oltre 6mila imprese che tra La Spezia e Livorno producono 1 milione di imbarcazioni. Ci sono 60 delegati da 27 paesi del mondo, un evento straordinario per Carrara e per tutta la regione che va adeguatamente supportato. Dopo la crisi del 2008, nel 2019 il fatturato del settore segna un +10%, a testimonianza del recupero attuato negli ultimi anni. L’export da diporto nel 2018 ha cifre da capogiro: ben 1,8 miliardi di euro.”

“La Regione Toscana, che è socia al 36% di Internazionale Marmi e Macchine Carrara spa – società che gestisce gli spazi fieristici – deve quindi dare il suo appoggio a questa importante realtà, così come ha fatto con la fiera nautica di Viareggio, finanziandola con 1,6 milioni di euro. Anzi, è opportuno che la Regione crei un unico distretto nautico, capace di concorrere a livello internazionale. Per essere competitivi dobbiamo puntare sulla cooperazione interna anche nel sistema fieristico regionale affinché si creino opportunità di promozione della cantieristica nautica in una visione strategica che guarda all’interesse del nostro Paese e non di piccole competizioni locali. Le infrastrutture nautiche rappresentano un volano strategico di sviluppo, occorre che i distretti e le loro portualità (Marina di Carrara e Viareggio) siano dotate di travel lift per il varo delle imbarcazioni e di banchine dedicate.”