“Finocchio”, escort gay insultato a Pisa: “Ho reagito, e mi hanno preso a pugni”. Presentata denuncia in Questura

PISA -( di Letizia Tassinari ) –  Escort gay aggredito a Pisa.  “Mi trovavo alla stazione degli autobus – racconta il 40enne -, alla ricerca di clienti, quando alcuni ragazzi che conosco di vista, italiani e stranieri, si sono avvicinati e mi hanno detto “Finocchio”.  All’insulto l’uomo ha perso la pazienza e ha risposto passando dalle parole ai fatti. “Ho preso un estintore, trovato nell’area della biglietteria, e l’ho tirato verso i ragazzi, senza colpirli – racconta -, ma il gruppo di ragazzi ha reagito in maniera aggressiva. Si sono avvicinati e uno di loro si è scagliato contro di me con violenza, colpendomi con dei pugni al volto. Poco dopo sono stato colpito da un altro”.  “Sebbene fossero in due – prosegue – sono riuscito a divincolarmi e mi sono allontanato. Avevo il volto sanguinante, e ho chiamato un’ambulanza”. Portato al Pronto Soccorso, all’uomo è stata diagonisticata una frattura all’orbita destra. Ne avrà per 7 giorni. La denuncia è stata presentata negli uffici della Questura di Pisa. L’uomo ha descritto agli inquirenti il gruppetto dei ragazzi, dai capelli al vestiario, indicando anche un nome. Sarà la Polizia a fare luce sull’episodio.