Minaccia la zia per una denuncia : la cosparge di benzina per darle fuoco

Voleva dare fuoco a lei e alla falegnameria di cui la donna è titolare, ha minacciato di ucciderla per costringerla a ritirare una denuncia presentata ad agosto. Protagonista della vicenda un uomo di 36 anni di origine albanese che ha cosparso se stesso e la donna di benzina.

L’episodio è avvenuto in via del Sodo. E’ qui che i carabinieri sono intervenuti dopo la richiesta di aiuto della donna, scappata dopo l’aggressione.

Le cause del folle gesto sono riconducibili alle accuse a lui rivolte lo scorso agosto, per alcuni episodi di violenza nei confronti della zia. Pare fosse solito palpeggiare la donna per motivi di gelosia nutrita nei confronti dello zio, marito della malcapitata.
​I militari lo hanno trovato, nella sua abitazione accanto alla falegnameria, mentre cercava di togliersi di dosso l’odore della benzina.

Per lui è scattato l’arresto per i reati di atti persecutori, minacce aggravate e lesioni personali. Ora si trova nel carcere di Sollicciano.