Firenze, sciopero mezzi pubblici: orari e fasce di garanzia

FIRENZE- Gli autisti degli autobus e della linea uno del tram incrociano le braccia per 4 ore, in questo lunedì di gennaio. Le corse della tramvia fiorentina sono a rischio dalle ore 13.00 alle 17.00. La regolarità del servizio in questa fascia oraria dipenderà dal grado di adesione; ad essere garantite sono le corse dalle 5.00 fino alle 13:00 e dalle 17:00 fino alle 00:30.

Gli orari della protesta cambiano a seconda del mezzo; i treni non sono interessati dallo stop.

Lo sciopero non riguarda solo i trasporti, è stato indetto contro le politiche economiche e sociali portate avanti dal governo, contro la precarizzazione del lavoro e l’azzeramento dei diritti: rivendicando il diritto al salario, al reddito, alla pensione. La voce del popolo, pronta a protestare, chiede il rinnovo dei contratti in settori strategici come il pubblico impiego, la sanità e la scuola, dove in un decennio i lavoratori hanno perso il 20% del salario reale.

La mobilitazione che riguarda tutti i mezzi pubblici è stata indetta a livello nazionale da Filt Cgil, Fit Cisl, Uil trasporti e Faisa Cisal, la quale riguarda anche tutte le città italiane, per chiedere più sicurezza per gli autisti, passeggeri e per chi viaggia sulle strade in vista di una modifica delle regole europee sui tempi di guida e di riposo, di cui gli Stati membri stanno discutendo da mesi.

Per i dipendenti delle aziende del trasporto pubblico locale, come Ataf, lo sciopero si svolge dalle ore 17 alle ore 21. La stessa azienda, in un comunicato, comunica che “nel corso dell’ultima astensione collettiva proclamata in ATAF Gestioni S.r.l. dalle sigle sindacali in oggetto la percentuale di adesione complessivamente registrata tra il personale viaggiante è stata del 37,93%”.