Firenze: sprofonda il Lungarno Torrigiani

0

FIRENZE – La rottura di un tubo dell’acquedotto ha creato una voragine in un tratto del Lungarno Torrigiani a Firenze. Il fatto è accaduto stamattina, intorno alle 6,30. Il manto stradale nei 200 metri interessati, tra Ponte Vecchio e Ponte alle Grazie, è quindi sprofondato. In quel tratto erano parcheggiate una ventina di automobili, fagocitate dalla voragine. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco. Fortunatamente non si segnalano danni a persone. La strada è stata chiusa al traffico.

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, ha parlato di danni molto ingenti e ha invitato, anche via Twitter, i proprietari delle auto in sosta nella zona, a rimuovere le proprie vetture il più velocemente possibile.

I Vigili del Fuoco, con la polizia municipale e la protezione civile sono al lavoro da questa mattina, per evitare possibili altri crolli della strada e anche della spalletta nel tratto di lungarno a Firenze dove stamattina si è verificata la voragine. Il problema, spiegano i vigili del fuoco, è l’acqua che fuoriesce dalla tubatura provocando il dilavamento del terreno e quindi l’erosione. Al lavoro c’è già un’idrovora ed un’altra è in arrivo da Prato. I pompieri a bordo di un gommone hanno effetuato anche delle verifiche in Arno.

Il Lungarno Torrigiani corre “di là d’Arno”, come i fiorentini usano chiamare la riva sinistra del fiume, ed è uno dei luoghi più suggestivi della città. Sul lato opposto si affacciano gli edifici della Galleria degli Uffizi.

Il dipartimento di ingegneria e di geologia ha piazzato un’apparecchiatura radar, come quella utilizzata per la Concordia all’Isola del Giglio per verificare gli eventuali movimenti della spalletta e del muro.

“Già stanotte c’era acqua in strada. Mio figlio è tornato verso mezzanotte e si è dovuto togliere le scarpe: l’acqua, mi ha riferito, gli arrivava sopra le caviglie. Ha chiamato i vigili ma noi non abbiamo poi visto nessuno”, ha riferito una donna che abita lì: “Mio figlio – ha aggiunto – già stanotte ha deciso di spostare la sua auto e ha avvisato chi conosceva e aveva l’auto parcheggiata sul lungarno”. “Non mi sono accorto di nulla fino a quando non ho aperto stamani il portone – ha spiegato un uomo:”Non ho sentito alcun rumore”.

Due palazzi sono stati evacuati.

 

No comments