Forassiepi e i 70mila euro di risarcimento a Mallegni, il Pd: “Solidarietà”

1

PIETRASANTA -“Solidarietà a Rossano Forassiepi”. La nota stampa, all’indomani della notizia della delibera di giunta che ha dato mandato al sindaco Massimo Mallegni per procedere alla richiesta di risarcimento danni, dai 70 ai 100mila euro ( LEGGI ANCHE: Caso Ferrari, Mallegni chiede 70mila euro di danni a Forassiepi .. ) arriva dal Antonio Orsucci e Giuseppe Dati del Pd:

“Apprendiamo dai mass media della delibera della Giunta Comunale di promuovere un’azione giudiziaria nei confronti del nostro Capogruppo, Rossano Forassiepi per una opinione politica da lui espressa nello svolgimento delle sue funzioni. Riteniamo che il ricorso alle vie legali abbia ben poco a che vedere con la normale dialettica politica, che talvolta può anche diventare vivace, ma mai deve travalicare certi limiti. Per parte nostra abbiamo perso il conto del numero di volte in cui i nostri rappresentanti, prima in maggioranza e poi all’opposizione, avrebbero potuto procedere a querela. Nel comunicato di Forassiepi non si fa altro che riportare quanto scritto su documenti pubblici e accessibili a tutti si chiedono spiegazioni riguardo il fatto che fra gli hotel utilizzati per gli ospiti vi fosse anche il Mondial. A tale domanda basterebbe rispondere, in sede di Consiglio o a mezzo stampa, anche con i consueti toni accesi e coloriti che ormai conosciamo, e il problema sarebbe risolto. Invece no, il Sindaco preferisce difendere la sua persona utilizzando soldi pubblici, con l’intento evidente di intimorire la opposizione, ridurla al silenzio, ridurre gli spazi di democrazia.

Siamo rammaricati che il nostro Sindaco, nonostante abbia già ricoperto lo stesso ruolo in passato, ancora non abbia preso dimestichezza col concetto che a chi ricopre incarichi pubblichi è richiesta una trasparenza maggiore che a qualsiasi altro cittadino.

Infine, il PD Pietrasanta e quello versiliese esprimono piena solidarietà e vicinanza al nostro capogruppo e ai nostri consiglieri comunali, già minacciati in passato di provvedimenti simili. Li invitiamo ad andare avanti con la loro azione, con decisione e senza farsi intimidire. Noi siamo al loro fianco.

1 comment

Post a new comment