Forno crematorio: “Dopo 3mila firme ci aspettiamo che il Sindaco rinunci”

0

TORRE DEL LAGO – «Sulla questione del progetto di forno crematorio a Torre del Lago il Sindaco Giorgio Del Ghingaro continua a dichiarare che qualora la popolazione sia contraria, non andrà avanti. Parole che indubbiamente ci fanno piacere ma che oramai sentiamo da febbraio e alle quali, soprattutto, non è stato dato alcun seguito concreto fino ad oggi; lo stesso vale per la promessa del processo partecipativo, a suo parere già iniziato, che però rimane ancora un’entità sconosciuta per modi e tempi». La nota è a firma del Comitato NO FORNO:  «Riteniamo che Torre del Lago si sia già ampiamente pronunciata sull’argomento: 3000 firme, il NO trasversale di partiti politici, associazioni, movimenti e categorie come balneari, campeggiatori, albergatori, esercenti e non solo, ma anche l’attuale forte partecipazione agli incontri del Comitato dimostrano inequivocabilmente una volontà maggioritaria chiara ed evidente che qualcuno sembra non voler considerare. Quello che ci aspettiamo è che il Sindaco dichiari pubblicamente la rinuncia a questo progetto e che a tali parole seguano gli atti dovuti in consiglio comunale, il resto sono solo chiacchiere. Ci teniamo inoltre a sottolineare che il merito di questa mobilitazione è solo ed esclusivamente della cittadinanza torrelaghese, capace di unirsi in un sussulto d’orgoglio in quella che è una delle ultime possibilità per il paese di difendere la propria dignità. Una coesione di intenti senza distinzione di età, idee o altro, tale è e tale deve rimanere».

No comments