Il Forte festeggia la sua seconda Supercoppa italiana, sesto trofeo in appena quattro stagioni

0

VIAREGGIO – PalaBarsacchi 1 ottobre 2017 ore 20.30. Wasken Amatori Hockey Lodi-B&B Service. Finale di Supercoppa italiana

Wasken Amatori Hockey Lodi: Català, Illuzzi, A. Verona, Cocco, Compagno, Querido, Malagoli, Pinto, Gori, M. Verona. All. Resende.

B&B Service Hockey Cl­ub Forte dei Marmi: G­nata, Motaran,­ Cinquini, Rossi, Romero, C. Mattugini,­ De Oro, Maremmani, M. Pagnini, Stagi. All­. Bresciani.

Arbitri: Sig.ri Carmazzi e Galoppi. Aus. Sig. Silecchia. Risultato: (p.t. 2-2) 3-4

Marcatori: Cinquini, Romero, Illuzzi, Querido.

Marcatori secondo tempo: Rossi, Malagoli, Motaran.

Rigori: Querido realizzato, Motaran parato, Cinquini parato.

Punizioni di prima: Cocco fuori.

Espulsioni temporanee: Querido, A. Verona.

La finale di Supercoppa italiana di hockey pista ha riproposto per il secondo anno consecutivo lo scontro tra Forte e Lodi, la sfida che sta capitalizzando un pò tutte le finali italiane degli ultimi due anni. Infatti è la quarta occasione in cui le due società si contendono un titolo: due Scudetti e due Supercoppe.Vincendo questa sfida i rossobl u di Bresciani hanno pareggiato il conto con i lombardi.

La partita orfana di Torner squalificato per il rosso in semifinale, vede le due squadre studiarsi a lungo anche se il Forte cerca un po’ di più le penetrazioni dalle parti di Català. Bresciani, incredibile stratega, anche questa sera ha ruotato tutti gli effettivi di movimento tranne il giovane Cosimo Mattugini, nello starting five ha inserito Elia Cinquini in difesa e proprio lo stesso ha aperto le marcature all’undicesimo con un rovescio dalla lunga distanza. Un blu a Querido per proteste non genera che una sterile supremazia fortemarmina nella superiorità numerica, ma al ventesimo un altro tiro da fuori, stavolta un rasoterra di Romero, sempre più uomo squadra, regala la seconda rete ai rossoblu. Il Forte in chiusura di tempo paga care due azioni lodigiane, prima Cocco serve a illuzzi la pallina della voleè del 2 a 1, poi lo stesso Illuzzi provoca il rigore del 2 a 2 trasformato da Querido. La ripresa non cambia il tipo di gioco: sempre il Forte a condurre le danze e a riportarsi in vantaggio e i lombardi caparbi si riportano in parità. Bresciani mette l’ex Rossi in pista e Chicco ringrazia a portando in vantaggio la B&B Service, il suo tiro sorprende Català sul proprio palo e vale il 3 a 2. Malagoli da fuori area pareggia con un tiro preciso, poco prima Cocco non aveva concretizzato la punizione concessa per il decimo fallo rossoblu. Un’altra squadra avrebbe perso la testa, ma non il Forte, che continua invece a macinare ritmo e gioco. Il Forte fallisce un rigore con Motaran, ma lo stesso si riscatta realizzando da posizione angolata la rete che vale la Supercoppa per il Forte dei Marmi e a lui il premio come miglior giocatore della finale. Per la cronaca Català para un rigore anche a Cinquini.

La B&B Service Hockey Club Forte dei Marmi festeggia la sua seconda Supercoppa italiana, sesto trofeo in appena quattro stagioni.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: