Forza Italia è vicina alle categorie dello spettacolo e della cultura

“Forza Italia è da sempre sensibile alle categorie dei lavoratori sofferenti delle Fondazioni Liriche, del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e di tutti i teatri e dei cinema della Toscana. Pertanto da forza di opposizione al Governo Conte, e da partito da sempre attento alle esigenze delle imprese e del mondo del lavoro nonché della cultura, non comprendiamo bene, per usare un eufemismo, il ruolo rivestito da Italia Viva e dal suo leader Matteo Renzi come forza di maggioranza che sostiene il Governo Conte. Le dichiarazioni di oggi di Matteo Renzi in aperta distonia e contrasto con il ministro Dario Franceschini paiono davvero esilaranti, per tacere d’altro. Inosomma un Matteo Renzi di lotta e di governo non è credibile, se non gradisce le misure adottate per il Covid nei confronti dei lavoratori del mondo della cultura, dei teatri e dei cinema si decida, può benissimo abbandonare l’attuale maggioranza parlamentare. Non comprendiamo neanche il ruolo della Regione Toscana in materia che dovrebbe farsi latrice verso il governo nazionale della tutela dei lavoratori delle fondazioni musicali e teatrali toscane. Qual’è la linea in materia del neo governatore Eugenio Giani? Sottostare ai diktat di Renzi e Italia Viva o tutelare i lavoratori e le istituzioni del settore?”.

Sen. Massimo Mallegni Commissario Regionale Forza Italia Toscana
Marco Stella, Capogruppo Forza Italia Consiglio regionale della Toscana

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: