Francigena: “Dalla Terapia alla Terra Pia”, pellegrini speciali fanno tappa a Pietrasanta

PIETRASANTA – 300 chilometri sulla Francigena per abbattere i pregiudizi e sentirsi come tutti gli altri. A Pietrasanta ha appena fatto tappa un gruppo di pellegrini “speciali”, sette ragazzi con disabilità psichica che, insieme ai loro accompagnatori, stanno ripercorrendo la via della cristianità, nel tratto da Pontremoli a Monteriggioni. Non un percorso spirituale, ma un’avventura per vincere l’isolamento, un viaggio che ha come meta finale l’integrazione. Il progetto si chiama “Dalla Terapia alla Terra Pia” ed è stato lanciato, con il patrocinio del Comune di Prato, del Cesvot e del Cral dell’Usl, da tre associazioni della città laniera: Pangea, Polisportiva Aurora e Dia.psi.gra. La comitiva, partita dalla Lunigiana, è formata da 15 persone e s’ingrandirà lungo la strada, quando al gruppo di pazienti, educatori, infermieri e volontari, si aggiungeranno altri pellegrini. “Il nostro obiettivo – spiega Cristina Tacconi, referente del protocollo – è far sentire questi ragazzi parte integrante della comunità e richiamare l’attenzione della società sui problemi legati alla salute mentale. E’ un modo per non lasciare sole le persone che vivono questo disagio e le loro famiglie”.

I pellegrini d’eccezione hanno visitato il centro storico e sono stati ospitati dalle suore della Rocca per la notte. In convento li ha raggiunti per un saluto l’assessore al Sociale, Lora Santini: “Lavorando nell’ambito della salute mentale – ha detto – credo che questi progetti abbiano un’alta valenza terapeutica, sarebbe bello che i gruppi di cammino della Versilia sviluppassero itinerari legati alla via Francigena per le attività socio-sanitarie. Il cammino è fonte di benessere fisico e mentale e per questi ragazzi può costituire un grande aiuto. Li ho trovati sereni, incontrarli è stata un’esperienza toccante”.

Il viaggio, alla sua seconda edizione, è realizzato grazie alla collaborazione di volontari e accompagnatori: oltre a Cristina Tacconi, Luciano Giusti e Odessa Toccafondi (operatori Asl), Fabio Rondolini, Tania Macchi, Marcella Migliorini, Annamaria Pisacane, Albana Conti.

Lascia un commento