Furti in casa, denunciati una badante e il marito

LUCCA – I carabinieri di Borgo Giannotti, al termine di una articolata attività di Polizia Giudiziaria, hanno denunciato a piede libero per furto in abitazione in concorso due cittadini rumeni (una donna, incensurata, collaboratrice domestica, ed un uomo, incensurato, operaio, marito della prima). Nello specifico, l’indagine prendeva il via a seguito di una denuncia sporta da un cittadino lucchese per il furto e l’utilizzo di una carta di credito (circuito Mastercard),  asportata dalla casa del defunto padre nel giorno del suo trasporto in ospedale e del conseguente decesso. Le indagini permettevano di appurare che la donna, badante presso l’abitazione dell’anziano (in concorso con il marito), utilizzava la carta per un prelievo di 500,00 euro da sportello ATM, nonché per l’acquisto di un televisore ed altri oggetti. Seguito perquisizione domiciliare  delegata dalla competente A.G. venivano rinvenuti e posti in sequestro:
– 1 televisore marca Samsung 32”;
– 1 telefono cellulare marca LG;
– 1 computer portatile marca HP;
– la carta di credito asporata presso la citata abitazione;
– 1 carta di credito intestata ad altra persona;
– 1 borsa da donna in pelle;
– 1 giubbotto tipo “piumino” da donna;
– gli scontrini relativi agli acquisti effettuati con l’utilizzo della carta oggetto di furto.
Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se, con lo stesso “modus operandi”, siano stati effettuati ulteriori colpi da parte della coppia.

Lascia un commento