Furti in auto, presa la banda

0

LUCCA – Fine dei colpi, la Squadra Mobile diretta da Virgilio Russo ha tratto in arresto, nella flagranza del reato di furto aggravato in concorso su autovetture in sosta Baca Aranit,  nato a Durazzo, in Albania, e dimorante a Pisa,  Calò Yvonne, nata a Pontedera e residente a Santa Maria a Monte, e El Gasemi Oussema, nato in Tunisia il 22.08.1992, in Italia senza fissa dimora.

Il terzetto era una gang specializzata: uno faceva da palo, mentre gli altri due mettevano a segno i colpi, armati di attrezzi. Ma la banda è stata fermata ieri dalla Polizia nel parcheggio della stazione ferroviaria di Lucca, allertata da alcuni passanti che avevano notati i tre aggirarsi con fare sospetto tra le macchine in sosta. Gli uomini della Mobile li hanno bloccati e ammanettati. Baca Aranit, tra l’altro, da quanto emerso dagli accertamenti era stato denunciato e munito di foglio di via da Lucca lo scorso 20 luglio. Nell’auto della gang, una Y10 priva di assicurazione, la Polizia ha trovato uno zaino pieno di refurtiva, tra cui una macchina fotografica, un cellulare, un computer e un tablet.

Processati per direttissima i tre sono stati condannati a due anni,  multati di 400 euro e rimessi in libertà.

 

 

No comments