Gara podistica, traffico in tilt e ristoratori imbufaliti: “Abbiamo avuto decine di disdette”

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Gara podistica, strade chiuse, traffico in tilt e ristoratori della Passeggiata e della Darsena “imbufaliti”. Molti, come Riccardo Zucconi del Gran Caffè Margherita, il loro disappunto lo hanno scritto pubblicamente su Facebook: “Transenne e nastri messi alle 18 e tolti alle 22,45 , strade intasate, parti della città difficilmente raggiungibili. A chi il merito di questa ulteriore bischerata stavolta? Possibile che non si riesca ad organizzare manifestazioni senza danneggiare chi aspetta il weekend per fare un incasso che giustifichi minimamente gli affitti pazzeschi che si pagano?”.  Altri invece lo hanno esternato a voce, chi per telefono che vis a vis. “Ho ricevuto, via telefono, 30 disdette di tavoli da parte di clienti rimasti intrappolati in fila con la loro auto e impossibilitati a raggiungere il nostro ristorante – racconta Nada Gori del Sea Gull’s Beach in piazza Campioni. E lo stesso è accaduto ad altri locali  in Darsena, tra cui l’Ippocampo di Marco Vatteroni, e sul “vialone”. “Non voglio colpevolizzare nessuno – racconta un cliente -, venendo da Torre del Lago, partito per raggiungere la Passeggiata, ho girato per la via Comparini e al semaforo col viale dei Tigli ho trovato uno sbarramento. Nessun preavviso, nessun cartello, strada chiusa, stop. Auto che facevano manovra, proprio davanti alla pizzeria, che sicuramente dubito ne abbia tratto vantaggio, autisti inviperiti (erano le 19,30 circa),  stessa musica sul Ponte Girante, e blocchi vari sul Lungomolo”. “Paghiamo fior fiore di tasse – si lamenta un altro commerciante -, possibile si debba pagare ulteriormente con mancati guadagni per soddisfare l’esigenza di una competizione di cui molti erano all’oscuro”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: