Gemellaggi: Tenerife e Pietrasanta a braccetto in Europa

0

PIETRASANTA – Un patto strategico tra Pietrasanta e Tenerife per contare di più in Europa. Insieme è più facile. Storico accordo tra la Piccola Atene ed il Cabildo Insular di Tenerife, il governo della principale isola delle Canarie, che a Santa Cruz hanno firmato un patto di amicizia con l’obiettivo di favorire l’interscambio tra due realtà che hanno molto in comune, dall’arte all’artigianato passando per la vocazione turistica, e tentare di intercettare insieme, in chiave Europea, bandi e finanziamenti comunitari per lo sviluppo di attività legate alla cultura e all’artigianato. Il viaggio nella capitale isolana, che da sola attira ogni anno quasi 10milioni di turisti europei, rafforza il legame che il vice presidente del Cabildo, Efraìn Medina, aveva stretto lo scorso aprile in occasione della mostra dell’Arte del Ricamo e del Merletto. A ratificare l’accordo sono stati, nella sede del Cabildo, il Presidente, Carlos Alonso, ed il vice sindaco di Pietrasanta, Daniele Mazzoni accompagnato dal consigliere, Matteo Marcucci. “Pietrasanta continua ad aprirsi e a dialogare con il mondo. – ha spiegato Mazzoni – Lavoreremo insieme per favorire gli scambi con Tenerife ed altre città dell’isola che hanno mostrato interesse. Questo accordo getta le basi per iniziare un percorso insieme che parte dall’arte del ricamo per arrivare fino alla lavorazione in marmo ed in bronzo”. Per il Presidente del Cabildo, Alonso “è un accordo strategico perché potremo collaborare molto nell’ambito dello sviluppo dell’artigianato e della cultura. Sono due comunità che condividono l’amore per le arti e l’artigianato. Di Pietrasanta – ha proseguito – mi hanno affascinato i bozzetti dei grandi artisti e soprattutto la capacità degli artigiani di tradurre in grandi opere le loro idee. Anche qui a Tenerife abbiamo un parco della scultura con oltre 70 opere tra cui Mitoraj e Kan Yasuda, due degli artisti che hanno un legame speciale con Pietrasanta. L’accordo punta a stimolare la collaborazione tra i nostri artigiani”. A ratificare l’accordo, seguito con interesse dai tutti i media dell’isola, anche il Console Italiano, Silvio Pelizzolo insieme ad una delegazione di italiani residenti che hanno scortato la delegazione pietrasantina nel tour istituzionale.

Il viaggio a Tenerife è stato caratterizzata anche da una intensa attività diplomatica. La delegazione ha infatti fatto visita alla città di Laguna, eletta Patrimonio dell’Umanità, interessata ad aprire un percorso di gemellaggio con Pietrasanta dove ha incontrato il sindaco, José Alberto Dìaz e la sua giunta, e alla bellissima città de la Villa de la Orotava, alle pendici del vulcano Teide, che Patrimonio dell’Umanità potrebbe diveltarlo presto. La missione a Tenerife, ancora in corso, ha permesso a Pietrasanta di mettere in mostra e di promuovere nell’ambito della quarta edizione della “Feria Tricontinental de Artesanía” a Santa Cruz (150 artigiani e già migliaia di presenze), i suoi bozzetti, le sue sculture in bronzo e marmo, i mosaici e ceramiche grazie alla sinergia con Artigianart e Cosmave e di pubblicizzare tutte le attività culturali e turistiche, dal Museo dei Bozzetti con le sue 700 prove d’artista e dal Parco Internazionale della Scultura Contemporanea con le sue 74 opere posizionate tra piazze, rotonde e strade passando per le figure dei grandi pietrasantini, Padre Eugenio Barsanti, inventore del motore a scoppio e Giosuè Carducci, Premio Nobel, il Festival Versiliana e l’intensa programmazione culturale che, il turismo balneare con il mare e i percorsi naturalistici ed enogastronomici attorno e dentro la Versilia.

 

 

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: