Gesam: “La maggioranza, non presentandosi in Assise, ha mancato di rispetto alla città”

LUCCA – “La maggioranza non presentandosi al Consiglio Comunale su Gesam ha mancato di rispetto alla città e ai dipendenti dell’azienda peraltro presenti a Palazzo Santini e fortemente preoccupati per il loro futuro”. Questo il commento di Marco Martinelli presidente del gruppo di Forza Italia che attacca “E’ ormai evidente che la maggioranza considera il consiglio comunale un mero strumento per approvare delibere confezionate dalla Giunta senza lasciare spazio alla possibilità di discutere, dibattere sui problemi della città e magari ricevere indicazioni e proposte che possono arrivare anche dalle minoranze”. Martinelli fa notare che “la nostra parte politica mercoledì sera avrebbe voluto presentare all’assemblea di Palazzo Santini proposte concrete e alternative alla scissione asimmetrica per il futuro di Gesam”. L’ Amministrazione Tambellini –prosegue Martinelli- vuole farci credere da due anni, che l’”unica soluzione possibile” per sanare le criticità poste in capo agli affidamenti di GESAM, sia la “scissione asimmetrica” di Gesam Spa, portata avanti da Tambellini  e  Bortoli, contro tutto e contro tutti. Una proposta che non tiene conto del Territorio, della Città, dell’economia locale, del futuro di Lucca. Casomai, la “scissione asimmetrica” di Gesam Spa, è l’unica soluzione, per far scomparire da Lucca, il Gruppo GESAM e regalare a Firenze la Società di distribuzione del gas. Martinelli rilancia le proposte alternative:“Partenariato Pubblico Privato (PPP) tra amministrazione Comunale e Gesam Energia SpA per la gestione dei servizi pubblici oggi svolti da Gesam Energia (Servizi Cimiteriali, Illuminazione pubblica, Gestione degli impianti elettrici Comunali e Servizi Cimiteriali) e realizzare un’associazione temporanea di imprese  tra Gesam SpA e Toscana Energia per la partecipazione alla gara del Gas”.

Lascia un commento