Ginnastica ritmica AlbaChiara: solo successi per la squadra di Elisa Quilici

LUCCA – Gran finale per il campionato regionale di specialità organizzato dall’Asd Ginnastica Rosignano al Palasport Matto Picchi.
Gara gold di altissimo livello tecnico quella della scorsa domenica, magistrale anche nell’organizzazione, riservata alle categorie junior e senior che hanno senza dubbio dato vita a uno spettacolo meraviglioso ricco di colpi di scena con i piccoli attrezzi.

Protagonista della giornata nella categoria delle più giovani la società lucchese AlbaChiara che ha visto la biondissima Giulia Maria Grazia Giusti, al suo primo debutto in una gara gold, registrare due esecuzioni da brivido, una con la palla e una con il cerchio con le quali è riuscita a strappare all’unanimità due 14.600 che l’hanno fatta volare immediatamente in vetta alla classifica incoronandola campionessa regionale.
Una grande soddisfazione per la giovane che, dopo sei anni di gavetta all’AlbaChiara ha colto il suo momento e si è posta come protagonista indiscussa e personaggio 2019 da battere.

Nella stessa categoria da notare è Carolina Modena, classe 2006. Impossibile non fare caso ai progressi fatti e a la sicurezza che ha acquistato con gli attrezzi conquistando il quarto posto alla fune e il secondo alle clavette che le hanno permesso di conquistare il pass per l’interregionale solo dopo 3 anni di attività agonistica.

Ma i successi per AlbaChiara non sono finiti, il momento di assoluta commozione lo ha regalato infatti Giulia Catelli, categoria junior 3, che, dopo 7 anni di intensa carriera caratterizzata da grandi potenzialità accompagnate da grande emotività, che troppo spesso è stata causa di un risultato non voluto, questa volta ha spiccato il volo e conquistato la maturità.
Un minuto e mezzo di paura nella gara regina per Catelli che però, con gambe a cuore, questa volta non ha sbagliato e non ha deluso ma anzi, con il coraggio e la voglia di riscatto di chi ha affrontato una carriera come magari non sognava, si è imposta su tutti totalizzando 13.450 conseguendo così il titolo di campionessa regionale 2019.

Ma Catelli non si è accontentata, messo il sigillo mezz’ora dopo con la prova della palla nella quale ha totalizzato 13.800 conquistando la medaglia d’argento tra gli applausi di tutto il palazzetto.

“Siamo contentissimi di questi risultati – afferma Elisa Quilici, direttrice di AlbaChiara – sono il frutto di tanto lavoro e di tanti sacrifici che le nostre ginnaste fanno ogni giorno”.

“Questa gara gold era molto difficile e impegnativa e noi ci siamo presentate con 3 ginnaste con due attrezzi ciascuna, mentre alla fase successiva accedevano le prime 4 ginnaste per specialità in tutta la regione e ci siamo qualificate con tutte le ginnaste proposte e con tutti gli attrezzi in una gara di così alto livello tecnico” continua Quilici.

“Sono felice a livello umano per le nuove leve che, senza dubbio, sono partite con il piede giusto, ma un pensiero speciale oggi va alla ginnasta Giulia Catelli che è praticamente cresciuta con noi. Oggi ha dimostrato a se stessa di essere forte e per noi non c’è vittoria che valga di più che insegnare alle nostre ginnaste l’autostima” spiega la direttrice visibilmente commossa che attraverso le sue parole trasmette i valori su cui si basa una società così forte e ben salda nell’ambiente sportivo.

“Un ringraziamento doveroso va al Presidente che permette ogni volta di lavorare al meglio e al mio grande staff tecnico, composto da Margherita Quilici, Agnese Rugani, Elisabetta Manjani, Marianna Vitali e Jessica Martinelli, senza il quale tutto questo non sarebbe possibile” conclude Elisa Quilici.

In un mondo in cui la furbizia prende il posto all’onestà e l’apparenza all’essenza delle cose, questa realtà è la dimostrazione che la fatica, i sacrifici e la perseveranza sono gli unici e inevitabili strumenti per il successo.