Giorno della Memoria a Stazzema, tutti gli eventi in programma per ricordare l’Olocausto

0

STAZZEMA – Il Comune di Stazzema ed il Parco Nazionale della pace ricordano il Giorno della Memoria con una serie di eventi che si svolgeranno tra gennaio e marzo 2018.

Il 22 gennaio ore 10.00 – Pontestazzemese, presso l’Istituto Comprensivo Martiri di Sant’Anna di Stazzema Matteo Corradini svolgerà un laboratorio sul tema de Il diario di Anne Frank . Matteo Corradini è un ebraista e scrittore, si occupa di didattica della Memoria. Simbolo della Shoah, il diario di Anne Frank è stato oggetto dopo la guerra di numerose manipolazioni. La versione curata da Matteo Corradini riporta il testo alla sua primaria lucentezza, frutto di una scrupolosa ricerca filologica, lessicale e letteraria condotta dal curatore direttamente sulla stesura originaria di Anne, liberata da interventi e tagli operati dopo la scomparsa della giovane autrice. Matteo Corradini dopo la vicenda delle figurine di Anne Frank con la maglia della Roma Calcio ha letto un passo del Diario nello stadio della Juventus. Parteciperà alla mattinata anche Laura Geloni dell’ANED, l’Associazione Nazionale Ex Deportati, sez. di Pisa.

Il 27 gennaio alle ore 15.00  a Sant’Anna di Stazzema, Museo Storico della Resistenza per tutti i visitatori (si consiglia la prenotazione 0584.772025 santannamuseo@comune.stazzema.lu.it) Non perdere la memoria, proiezione delle testimonianze dei superstiti della strage raccolte da Oliviero Toscani. A seguire la visita guidata Museo, proiezione docufilm Il secondo trauma di Jurgen Weber.

Dal 9 marzo  al 18 marzo presso a Cardoso, presso il Palazzo della Cultura alle ore 10,00 Inaugurazione della mostra LA RAZZA NEMICA, LA PROPAGANDA ANTISEMITA NAZISTA E FASCISTA in collaborazione con la Provincia di Lucca. La mostra è realizzata dal Museo della Shoah di Roma e ricostruisce il ruolo della propaganda antisemita nazista e fascista nel disegnare quella che era per loro la ‘razza nemica’. La mostra analizza a fondo le ragioni, le dinamiche, le forme, i contenuti e i protagonisti di tale fenomeno per comprendere come sia stato possibile che centinaia di migliaia di “uomini comuni” abbiano potuto partecipare attivamente alla persecuzione degli ebrei .

Dal 21 al 23 gennaio due ragazzi ed un insegnante di Stazzema parteciperanno al Viaggio della Memoria con una delegazione di 100 studenti di tutta Italia che partecipano al viaggio ai campi di sterminio di Auschwitz Birkenau organizzato dal Ministero per l’Istruzione, Università e Ricerca con il patrocinio della UCEI e della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I ragazzi visiteranno l’ex ghetto di Cracovia e proseguirà attraverso l’antico quartiere ebraico di Kazimierz. La prima giornata si concluderà con l’incontro istituzionale nella Sinagoga di Tempel. Il giorno successivo ci sarà la visita ai resti del Krematorium II con la cerimonia Istituzionale  in cui la Ministra, la Presidente dell’UCEI, le autorità e tutti gli studenti depositeranno un sasso sui resti del Krematorium. Seguirà la visita al campo femminile (Frauenlager, settore BIa, Kinderblock) con le estimonianze dei sopravvissuti e la visita al Museo di Auschwitz 1. .

“Abbiamo il dovere”, commenta il Sindaco , “di organizzare eventi che ci ricordino cosa è stato e cosa succede ancora in alcune parti del mondo se smettiamo di indignarci quando qualcuno con troppa leggerezza tira in ballo una presunta razza o quando si perdono le libertà di opinione e le altre che noi crediamo acquisite. C’è un vento di intolleranza e di ignoranza che può essere vinto solo con la conoscenza. Con le iniziative messe a punto e portando i nostri ragazzi in quei luoghi cerchiamo di far toccare loro con mano cosa significano nazismo e fascismo ed in generale tutti i totalitarismi. L’Amministrazione Comunale sostiene queste politiche legate alla memoria e lo facciamo con piacere quando sono coinvolti i giovani che sono chiamati a costruire gli anticorpi contro nuovi nazionalismi, contri i nuovi muri e fili spinati che sono tornati anche in Europa a favore di politiche di comprensione e dialogo”

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: