Gita pasquale nel Parco: eco-turismo tra sudicio e discariche

0

TORRE DEL LAGO – ( di Letizia Tassinari ) – Eco turismo nel Parco. E per Pasqua in tanti si sono addentrati tra le dune, nei sentieri, e sulla spiaggia. “Teniamo pulito noi, la terra è nostra”, si legge, scritto a mano, su un cartello. Peccato che il pattume sia sparso ovunque. Bottiglie di birra, vuote e rotte, contenitori in plastica, sedie, cenci e di tutto un pò, rendono lo spettacolo devastante. A Torre del Lago, a La Lecciona, cosi come nella parte pisana di Vecchiano, a sinistra della rotonda, dove ci sono anche discariche a cielo aperto, e punti mai veramente puliti e riportati agli “antichi splendori”: li il sudicio regna sovrano. “Promuovere il turismo naturalistico in un contesto così degradato è un bel problema – afferma un turista che incontriamo per caso. Sul fiume che attraversa la zona una sponda è ceduta, ma non esiste un cartello che avvisi di “lavori in corso”. Senza contare i tanti loschi figuri, probabilmente spacciatori, che al nostro passaggio si nascondono tra la vegetazione, per poi ricomparire e le prostitute che in quegli anfratti esercitano la professione più antica del mondo open hair.

No comments